Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Zanatta (Cisl): "Gravi perdite anche per chi lavora con settori aperti"

LA CRISI COLPISCE ANCHE GLI AGENTI DI COMMERCIO TREVIGIANI

Cali di fatturato del 30% per i 5mila rappresentanti trevigiani


TREVISO - Tra le categorie messe in forte difficoltà delle conseguenze della pandemia, anche gli agenti di commercio: oltre 5mila i professionisti attivi nella Marca. Pur con cospicue differenze, dall'inizio dell'emergenza hanno subito cali in media del 30 per cento del fatturato, con picchi anche superiori al 50 in segmenti come l'abbigliamento, spiega Dario Zanatta, responsabile di queste figure professionali in seno alla Fisascat Cisl. Tanto che più di qualcuno ha deciso di chiudere la partita Iva.
Il Decreto Ristori Quater ha previsto contributi anche per gli agenti di commercio, finora esclusi dalle precedenti versioni: finora la maggioranza dei rappresentanti aveva ricevuto solo il bonus da 600 euro destinato agli autonomi. Un passo avanti, ma non sufficiente per le organizzazioni di settore: “Meglio di niente, però legare i ristori ai codici è molto limitante - conferma Zanatta - Tantissimi agenti hanno subito forti perdite nonostante operino in settori aperti. Perché non hanno comunque potuto andare dai clienti a causa delle limitazioni agli spostamenti, perché i clienti, volendo evitare contatti con esterni, sono molto restii a riceverli, perché, vista l’incertezza per il futuro, molti clienti hanno ridotto o annullato gli ordini”.
Concetto ribadito anche nel recente incontro con il ministro dello Sviluppo economico Patuanelli, a cui ha preso parte lo stesso Zanatta e nel quale le organizzazioni sindacali avevano chiesto di tarare gli aiuti sull’effettiva diminuzione di ricavi. Altre richieste: un tavolo permanente sul comparto e lo sblocco di alcuni fondi Enasarco, l’ente previdenziale della categoria, “a costo zero per lo Stato, ma inspiegabilmente fermi da luglio perché manca il benestare dei ministeri”.
E l'imminente campagna natalizia si annuncia decisamente più tiepida rispetto al solito: "Quegli agenti che attendevano questo periodo per risollevare il fatturato annuo -
ribadisce Zanatta, delegato all’assemblea Enasarco insieme all’altro trevigiano della Cisl, Mirco Ceotto - avranno purtroppo brutte sorprese"