Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le spese natalizie riconducibili al comparto valgono 337 milioni

"PER NATALE COMPRA E REGALA ARTIGIANO", AL VIA LA CAMPAGNA DI CONFARTIGIANATO

Sartor: “Aiutano le imprese del territorio, sostengono il lavoro.”


TREVISO -  Le spese natalizie, per l'artigianato trevigiano, valgono 337 milioni di euro. Un giro d'affari ora a rischio a causa degli effetti della pandemia e delle relative restrizioni nel periodo festivo.
Ad elaborare la stima è la Confartigianato Marca Trevigiana, sulla base dei dati Istat sui consumi delle famiglie nel corso del 2019. L'associazione imprenditoriale lancia una campagna "Compra e regala artigiano".
Secondo l'elaborazione il 58,6% della spesa natalizia (mese di dicembre) di prodotti e servizi tipici dell’artigianato è destinato ad alimentari e bevande e il 17% ad abbigliamento e accessori: questi due comparti pesano per circa 254 milioni nel paniere natalizio, ma di rilevo anche le spese per mobili e arredo (17 milioni di euro pari al 5%), articoli per la casa (9 milioni di euro), giocattoli e libri (16 milioni), beni e servizi per la cura della persona (41 milioni di euro pari al 12%). Interessate ben 5.426 imprese trevigiane delle 30.016 venete potenzialmente interessate (il 27,3% del totale artigiano trevigiano) che offrono lavoro a 20.045 addetti (108.753 veneto), il 38,7% del totale artigianato della Marca.
Facciamo degli acquisti responsabili - sottolinea Vendemiano Sartor, presidente di Confartigianato della Marca -: compriamo dai produttori locali, dai negozi artigianali. È una scelta di qualità, che valorizza l’identità del nostro territorio. È una scelta responsabile perchè in questo momento di difficoltà un acquisto si traduce in un gesto concreto di supporto agli imprenditori e ai loro dipendenti. E’ una scelta che alimenta la filiera del commercio di vicinato. È una scelta che sostiene le nostre comunità. Questo Natale sarà senz’altro differente dai precedenti perché limitato nella convivialità e negli spostamenti l’invito è di ricostruire legami sociali anche attraverso l’acquisto di un prodotto o di un servizio artigiano.”
“Dallo scorso febbraio le imprese – prosegue Sartor – hanno lottato per difendere una cultura del lavoro e della sicurezza. In questo mese che assume date festività un valore particolare chiediamo un gesto di attenzione che si traduce anche in un legame con il proprio territorio. Comperare artigiano, manufatti e servizi, è più facile di quanto si possa immaginare. Le imprese trevigiane si sono dotate anche di sistemi di vendita online per soddisfare le esigenze dei clienti.
Per questo Natale facciamo regali che valorizzino il patrimonio e la tradizione della cultura locale del fare. Scegliamo artigiano.”

I 10 BUONI MOTIVI PER COMPRARE ARTIGIANO
Artigianalità basata sul valore del lavoro
Ascolto del cliente e personalizzazione del prodotto
Alta qualità delle materie prime e dei prodotti realizzati
Cultura secolare della manifattura artistica e della rielaborazione dei materiali
Prodotti ad alta creatività, innovazione e originalità
Prodotti ben fatti, con lavorazioni a regola d’arte
Consulenza e supporto diretto per installazioni e riparazioni
Artigianato focalizzato sulla domanda di prossimità, con una conoscenza del mercato del locale
Remunerazione del lavoro sul territorio
Gettito fiscale in Italia necessario per garantire il sistema di welfare