Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ripresi i controlli sui prezzi dei beni di prima necessità

MULTA A FRUTTIVENDOLO SENZA AUTORIZZAZIONE

Individuato dalla Polizia locale a San Lazzaro


TREVISO - Vendeva prodotti come ambulante ma, di fatto, aveva creato un ortofrutta senza autorizzazione. L’espediente è costato caro a un commerciante, sanzionato dalla Polizia Locale di Treviso. Parte della merce è stata messa sotto sequestro ma già devoluta in beneficienza in quanto deperibile.
La violazione si è verificato in zona San Lazzaro: «Molti residenti del quartiere si sono rivolti alla centrale operativa per segnalare questo venditore che, oltre ad intralciare in modo pericoloso la viabilità ciclabile, aveva creato una piccola area di fronte al camion per esporre e vendere la propria merce alimentare», spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Ciò avveniva in palese violazione delle norme sul commercio in area pubblica che permettono di commercializzare solo la merce posta all’interno del mezzo, senza estendere la vendita all’area prospicente».
La pattuglia, subito intervenuta per dar corso alle segnalazioni dei residenti, ha effettivamente riscontrato l’attività abusiva e ha proceduto con le necessarie verifiche.
«Il commercio e la tutela del consumatore sono tra le materie specifiche di competenza della Polizia Locale», aggiunge Gallo. «Per questo motivo, come sempre, invitiamo i cittadini a segnalare situazioni anomale sia sulla qualità dei prodotti che sui prezzi».
A proposito di prezzi, il Nucleo Commerciale della Polizia Locale ha ripreso il monitoraggio sull’andamento dei prezzi delle merci più comuni al fine di controllare eventuali aumenti che saranno poi oggetto di indagine presso le aziende che dovranno giustificare l’incremento del costo finale.
Sono circa una trentina i prodotti del “paniere” creato dagli operatori di via Castello d’Amore che comprendono, fra l’altro, pane, riso, olio, latte, frutta, verdura, carne, pesce, oltre a prodotti disinfettanti o detergenti come alcol, candeggina e ammoniaca.