Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In Challenge arriva la prima vittoria stagionale dei Leoni

CHE BENETTON: A PARIGI STADE FRANÇAIS TRAVOLTO 44-20

Sei le mete segnate dai biancoverdi, Sarto espulso


PARIGI - Per la prima giornata del girone preliminare di European Rugby Challenge Cup 2020/2021 i Leoni fanno visita allo Stade Jean-Bouin per affrontare lo Stade Français Paris. I biancoverdi nella capitale francese puntano a far bene per alzare il sipario sulla coppa europea con una bella prestazione corale. Formidabile performance sciorinata sul sintetico parigino con i Leoni che hanno dominato la gara per tutti e 80 i minuti andando in meta per ben sette occasioni e vincendo col punteggio finale di 44-20. Per la prima volta nella storia i biancoverdi passano a Parigi contro lo Stade Français e iniziano col botto la competizione europea. Grandissima partita da parte di ogni interprete del Benetton Rugby, a cominciare da un pack solido e avanzante, corroborato dall’azione costante dei trequarti.

Nel primo tempo il Benetton è vivace con un calcetto di Ruzza a guadagnare buon territorio. Al 5′ l’arbitro Ben Blain fischia un fallo nel breakdown ai danni dei Leoni e i padroni di casa vanno per i pali dalla punizione conseguente. Coville è concreto. I biancoverdi però replicano subito e abbattono gli scudi della formazione francese con una grande azione corale: offload di Allan, a cui fa successione quello di Hayward e Riera allarga sulla sinistra per Toa Halafihi che schiaccia in meta al 9′. Allan non è preciso. La gara è elettrica e gli Stadistes ritornano subito sopra con la meta di Francoz all’11, ma Coville non centra i pali questa volta. Gli uomini di Crowley non demordono ed immediatamente replicano ai francesi. Rimessa laterale battuta velocemente, Halafihi trova il pertugio che spacca la retroguardia avversaria. Riciclo a Barbini che trova un offload vincente per la meta di capitan Dewaldt Duvenage al 14′. Allan è sfortunato e colpisce il palo dalla trasformazione. Poco dopo, a circa metà della prima frazione, Nayacalevu è ammonito per placcaggio alto a Benvenuti. Punizione da ghiotta distanza che Tommaso Allan converte nel 13-8 degli ospiti. In superiorità numerica il Benetton ne approfitta. Ovale recuperato da Sarto, ribaltamento di fronte per Ioane, numerosa serie di passaggi con Allan che con un calcetto trova al largo Leonardo Sarto, bravo a controllare il pallone e andare in meta. Passano altri quattro minuti e al 24′ i biancoverdi finalizzano la quarta meta di serata e conquistano in anticipo il punto di bonus offensivo. Grande giocata sulla fascia sinistra con Ioane che trova l’offload determinante per Jayden Hayward che va a marcare. Intanto rientra Nayacalevu e le squadre sono in parità numerica. Negli spiccioli finali del Lato A del match ci sono poche emozioni e si va all’intervallo sul 25-8 per i Leoni.

Nella ripresa il Benetton Rugby deve sostituire l’infortunato Duvenage a cui subentra Petrozzi. Poi al 44′ c’è una zuffa che vede protagonisti Rorke dei parigini e Sarto dei biancoverdi. Il direttore di gara scozzese decide di espellere entrambi per comportamento non regolamentare. In 14 vs 14 i Leoni alzano i giri del motore, soprattutto grazie ad una mischia prepotente. Dalla rimessa laterale nella metà campo dello Stade Français Paris scaturisce un consistente multi fase dei biancoverdi con Ioane che sguscia via agli Stadistes ed è Tommaso Allan al 53′ ad individuare il corridoio decisivo a sconquassare gli ospiti, depositando la quinta meta del Benetton. Lo stesso Allan trasforma dalla piazzola. La gara procede su binari scorbutici per una decina di minuti. Finchè al 67′ tramite un drive vigoroso lo Stade Français Paris va in meta con Panis. Hall fissa il 15-32 ai pali. Biancoverdi che reagiscono immediatamente e vanno in touche sui 22 dei casalinghi. Dalla rimessa laterale grande carrettino avanzante degli ospiti, prima ci prova Traoré ad andare a siglare la marcatura, sarà alla fine Federico Ruzza al 72′ il più lesto a mettere la meta, la sesta dei Leoni. Il numero 10 dei trevigiani non mira i pali. I parigini rimontano subito il campo ed è Lapegue a fissare la meta del 20-37. Hall non è affidabile a trasformare in questa occasione. Il Benetton Rugby vuole utilizzare gli ultimi istanti di gara per arrotondare il bottino. E ancora da una rimessa laterale i Leoni vanno a segnare la settima meta di una splendida serata con Alberto Sgarbi, portatore dell’ovale di una maul debordante. Allan ingrassa dalla piazzola e i biancoverdi con una prestazione di spessore passano a Parigi con il punteggio finale di 44-20, incassando cinque pesanti punti in classifica.

STADE FRANCAIS-BENETTON 20-44
STADE FRANCAIS 15 Kylan Hamdaoui (47′ Atu Manu), 14 Sione Tui, 13 Waisea Nayacalevu, 12 Julien Delbouis (58′ Varian Pasquet), 11 Adrien Lapegue, 10 Arthur Coville (59′ James Hall), 9 Will Percillier, 8 Charlie Francoz, 7 Ryan Chapuis (c) (59′ Mathieu De Giovanni), 6 Charlie Rorke, 5 Pierre-Henri Azagoh (68′ Louis Vincent), 4 Gerbrandt Grobler, 3 Luke Tagi (54′ Girogi Melikidze), 2 Lucas Da Silva (51′ Laurent Panis), 1 Vasil Kakovin (64′ Soulemane Camara). All. Quesada.
BENETTON 15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto, 13 Joaquin Riera, 12 Tommaso Benvenuti, 11 Monty Ioane (76′ Angelo Esposito), 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage (c) (42′ Luca Petrozzi), 8 Toa Halafihi (69′ Alberto Sgarbi), 7 Marco Barbini (44′ Giovanni Pettinelli), 6 Michele Lamaro, 5 Federico Ruzza, 4 Irné Herbst (59′ Riccardo Favretto), 3 Simone Ferrari (59’ Filippo Alongi), 2 Tomas Baravalle (51’ Gianmarco Lucchesi), 1 Nicola Quaglio (47’ Cherif Traoré). All. Crowley.
ARBITRO: Blain (Irlanda)
MARCATORI  5′ p. Coville, 9′ meta Halafihi, 11′ meta Francoz, 14′ meta Duvenage, 18′ p. Allan, 20′ meta Sarto tr. Allan, 24′ meta Hayward; 53′ meta Allan tr. Allan, 67′ meta Panis tr. Hall, 71′ meta Ruzza, 75′ meta Lapegue, 80’+2 meta Sgarbi tr. Allan.

NOTE: 18′ cartellino giallo a Nayacalevu; 44′ cartellino rosso a Rorke e Sarto. Trasformazioni: Stade Français 1/3 (Coville 0/1, Hall 1/2); Benetton Rugby 3/7 (Allan 3/7). Punizioni: Stade Français 1/1 (Coville 1/1); Benetton Rugby: 1/1 (Allan 1/1). Man of the match: Jayden Hayward.