Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
SETTIMANA CON TANTI PROTAGONISTI ITALIANI, IN EUROPA E IN AMERICA

o Scottish Open, il Marathon LPGA Classic, il Challenge Tour, il Symetra Tour


Francesco Molinari, e altri sette azzurri sono a North Berwick, per il secondo torneo 2021 della Serie Rolex, l’Aberdeen Scottish Open.A far compagnia a Francesco ci sono Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Francesco Laporta, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Questi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Carichi privi di indicazioni di provenienza e sicurezza

SEQUESTRATE OLTRE 45 TONNELLATE DI PELLET PROVENIENTI DALL'EST EUROPA

Doppia operazione della Guardia di Finanza lungo la Romea


CHIOGGIA - Oltre 45 tonnellate di pellet sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza di Venezia in due distinte operazioni di controllo condotte lungo la Statale Romea.
Nella prima, i finanzieri della Compagnia di Chioggia hanno sottoposto a controllo un autoarticolato russo che trasportava oltre 22 tonnellate di questo materiale, diviso in sacchi. Al momento della verifica, il trasportatore ha esibito ai finanzieri i documenti di accompagnamento del carico, che indicavano la Lituania come origine del prodotto, benché i sacchi riportassero l’Austria come Paese di provenienza.  I successivi riscontri eseguiti sulla documentazione rinvenuta all’interno della cabina del conducente hanno permesso di ricostruire tutto il percorso effettuato dal mezzo, consentendo di accertare che la merce in realtà proveniva dalla Russia e che il mezzo non aveva mai neanche attraversato l’Austria. In relazione alla falsa indicazione dell’origine del prodotto, le Fiamme gialle hanno messo sotto sequestro l’intero carico di pellet, potenzialmente pericoloso per i consumatori finali, e denunciato a piede libero il soggetto mittente della merce per il reato di vendita di prodotti industriali con segni mendaci.
L’ulteriore controllo eseguito lungo la Statale Romea ha portato al sequestro amministrativo di altre 23 tonnellate di pellet provenienti dall’Ucraina, prive delle indicazioni minime di sicurezza. In questo caso, sui sacchi mancava qualsiasi informazione del Paese di origine e dell’importatore stabilito nell’Unione Europea.