Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cappelletto: "Siate d'esempio anche per i vostri compagni"

BORSE DI STUDIO PER GLI STUDENTI PIÙ BRAVI A SAN BIAGIO DI CALLALTA

Il comune premia gli alunni meritevoli per un totale di 8.800 euro


TREVISO - Sono quattro gli studenti che hanno ricevuto dal Comune di San Biagio di Callalta una borsa di studio del valore di 350 euro per essersi diplomati con 110 e lode nell’anno scolastico 2019/2020. Si tratta di Jenny Menegaldo, Riccardo Morandin, Matteo Zamuner e Marco Piovesan.
A comunicare loro la bella notizia sono stati il sindaco Alberto Cappelletto e l’assessore all’istruzione Martina Cancian in una lettera inviata anche agli altri studenti meritevoli. In tutto 53: 26 studenti licenziati dalla Scuola media e 27 diplomati alle Scuole superiori con il massimo dei voti. Le borse di studio, con importi che vanno dai 100 ai 350 euro, per una somma totale di 8.800 euro, sono state accreditate sui conti precedentemente indicati dalle famiglie.
“L’emergenza sanitaria ancora in corso – scrivono i due esponenti dell’Amministrazione comunale – ci impedisce di organizzare la consueta cerimonia pubblica con la vostra presenza e quella dei vostri genitori, ma si tratta di un evento solo posticipato. Appena sarà possibile desideriamo stringervi forte la mano perché l’aver raggiunto il massimo dei voti in un anno scolastico così difficile deve essere motivo di ancor più grande soddisfazione. Siate sempre di esempio anche per i vostri compagni e amici: lo studio vi ripagherà nella vita più di quanto oggi immaginate”. 
Per la scuola media sono stati premiati con borsa di studio da 150 euro (voto 10 e lode e 10): Chiara De Guglielmo, Gloria Favaro, Margherita Serafin, Anna Biondo, Manuel Carrer, Miriam Frisenna, Silvia Bortoluzzi, Angela Buosi, Luca Onosa, Giulia Scardellato e Emma Sofia Corbanese; borsa di studio da 100 euro (voto 9): Erica Ramon, Riccardo Barbares, Angelica Castagnotto, Marica Biffis, Camilla Furlan, Raffaele Piovesan, Noemi Vendramini, Lisa Puraccini, Beatrice Cioffi, Vittoria Andretta, Sebastiano Zanchin, Nicolas Teso, Stella Zamuner, Sofia Zanchettin e Mattia Fantuzzo.
Per le scuole superiori hanno ricevuto la borsa di studio da 100 euro (voto da 90 a 94): Ada Zamberlan, Laura Rosso, Martina Baseotto, Valeria Barbuta, Francesca Sofia Stendardo, Giorgia Nardi, Aurora Marcolongo e Dario Caramel; borsa di studio da 150 euro (voto da 95 a 99): Giulia Garbuio, Anna Bembo, Riccardo Rampin, Tommaso Nascimben, Filippo Busatto, Francesco Cappelletto e Maria Elisa Momesso; borsa di studio da 300 euro (voto 100): Sara Zottarelli, Francesca Tasca, Lisa Cester, Hajar Houmani, Leonardo Pietrobon, Sara Pizzolato, Silvia Gaiotto e Matteo Pin.