Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fece parte dell’equipe che eseguì il secondo trapianto di cuore in Italia

COVID, MORTO A VITTORIO VENETO IL CARDIOCHIRURGO PAOLO DA COL

Da tempo malato di Parkinson, aveva 71 anni


VITTORIO VENETO - E’ mancato all’ospedale di Vittorio Veneto, dove si trovava da tempo ricoverato, il dottor Paolo Da Col, cardiochirurgo noto nel nostro territorio, da tempo malato di Parkinson. Per tale motivo dal 1998 non esercitava più la professione.
Originario di Pieve di Cadore, aveva 71 anni e da tempo viveva a Conegliano dopo aver lavorato per oltre vent’anni a Udine, nel reparto di cardiochirurgia dell’ospedale Santa Maria della misericordia.
Figlio di Italo Da Col, direttore amministrativo della Zoppas, e di Maria Strocchi, Paolo Da Col si era formato a Padova, prima con il diploma, poi con la laurea in medicina conseguita al Bo. Successivamente si trasferì a Massa Carrara, per un breve periodo di formazione, e quindi a Udine dove arricchì la sua esperienza e divenne uno dei chirurghi di punta del nosocomio friulano. Il 23 novembre 1985 Da Col fece parte dell’equipe che eseguì il secondo trapianto di cuore in Italia, l’apice di una carriera interrotta a causa del morbo. Negli ultimi anni viveva nella Marca, assistito dalla sorella Giovanna: alcune settimane fa la scoperta della positività al Covid e il ricovero. E' morto all'età di 71 anni.