Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentato il nuovo progetto di recupero di Israa e Comune

L'EX UMBERTO I A TREVISO SI APRE IL PIANO TERRA AL PUBBLICO

Previsti negozi, sala convegni e ufficio informazioni


TREVISO - Rivisto e aggiornato il progetto di recupero dell'ex casa di riposo Umberto I a Treviso: al centro ci sarà il chiostro dell'antico convento.
La nuova versione del piano, battezzato Borgo Mazzini Smart Cohousing, è stata presentata oggi. Tra le principali novità, sarà resa accessibile ai cittadini l’area dell’ex convento, finora preclusa agli esterni. La permeabilità dei luoghi, interamente pedonali, sarà facilitata prevedendo un ulteriore grande accesso da Borgo Mazzini con la possibilità di fruire di un percorso sino alla chiesa di Santa Maria Maddalena. Lungo questo tratto troveranno posto nuovi e particolari esercizi commerciali che renderanno più dinamica e sociale l’intera area. Saranno previste inoltre, sempre al piano terra del ex convento, alcune funzioni ad uso pubblico come una sala convegni e un ufficio informazioni a favore degli anziani. Nell’intervento viene inserito anche il restauro del primo piano dell’area del chiostro con la realizzazione di ulteriori di 14 alloggi che andranno a completare il progetto complessivo di mini-appartamenti per persone anziane, in complessi con alcuni spazi e servizi in comune, portato avanti dall'Israa da alcuni anni. Il valore aggiunto è che questo importante intervento reintroduce, sul piano storico e architettonico, l’antica prospettiva medievale.
Coinvolta anche l'amministrazione comunale con la riqualificazione idraulica del canale delle Convertite, che attraversa l'area, opera che arricchirà ulteriormente il contesto.
Per il completamento, così come previsto dal progetto preliminare approvato dal cda di Israa lo scorso 24 dicembre, si prevede una spesa di 5 milioni di euro. L’importanza dell’investimento è legata al fatto che si tratta di un manufatto del XVI secolo, già convento dei frati Girolamini, soggetto a vincoli storico artistici. L'ente in gennaio inizierà un percorso di coinvolgimento delle istituzioni nazionale, regionali e locali, oltre che privati cittadini al fine di reperire i finanziamenti necessari al recupero di un luogo che diventerà una perla dentro le mura storiche della città di Treviso.
«Accogliamo con grande entusiasmo, anche in un’ottica di ripartenza, questo importantissimo progetto di riqualificazione che intende valorizzare, riscoprire e rendere fruibile da parte di tutti un luogo storico della Città», le parole del sindaco di Treviso Mario Conte. «Siamo felici inoltre di questa proficua sinergia con ISRAA dall’organizzazione di iniziative alla predisposizione di servizi che rappresenta, da sempre, una solida realtà per la tutela e la salute degli anziani».
«Per ISRAA presentare questo imponente progetto di riqualificazione è di grande importanza soprattutto per il valore sociale che porta con sé», dichiara il presidente di ISRAA Mauro Michielon. «La somma ingente richiesta per portare a termine questa grande opera, è stata investita non per motivi di guadagno economico ma per l’importanza sociale e per la funzione pubblica che assume: al termine del terzo stralcio del progetto Borgo Mazzini Smart Cohousing, infatti, saranno aperti al pubblico un totale di circa 2500 metri quadri di area pedonale priva di barriere architettoniche precedentemente non accessibili. L’apertura di questi spazi porterà anche all’ampliamento ed all’aggiunta di servizi che saranno a disposizione di tutta la comunità. Fra questi un ufficio informazioni dedicato ai servizi per le persone anziane, una sala convegni e la possibilità di accedere ad alcuni dei servizi del cohousing anche ad anziani del territorio. Inoltre, negli anni passati molti benevoli cittadini di Treviso hanno permesso ad ISRAA di crescere e di fare del bene grazie a donazioni e lasciti. Oggi è ISRAA a ricambiare la bontà dei trevigiani, restituendo loro una parte storica del cuore della città».