Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
SETTIMANA CON TANTI PROTAGONISTI ITALIANI, IN EUROPA E IN AMERICA

o Scottish Open, il Marathon LPGA Classic, il Challenge Tour, il Symetra Tour


Francesco Molinari, e altri sette azzurri sono a North Berwick, per il secondo torneo 2021 della Serie Rolex, l’Aberdeen Scottish Open.A far compagnia a Francesco ci sono Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Francesco Laporta, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Questi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Entra in vigore il Trattato Onu, ma l'Italia non l'ha firmato

CAMPANE A FESTA PER IL BANDO DELLE ARMI NUCLEARI

Suoneranno domani a mezzogiorno nel Duomo di Vittorio Veneto


VITTORIO VENETO - Domani, alle 12 in punto, le campane della Cattedrale di Vittorio Veneto suonano a festa, in modo prolungato, per segnalare l’entrata in vigore del Trattato internazionale per la proibizione delle armi nucleari. L’accordo, promosso dall’Onu il 20 settembre 2017 e sottoscritto da 50 Stati, diventerà infatti operativo proprio il 22 gennaio 2021.
L’Italia purtroppo non è tra i Paesi firmatari del trattato. Per questo l’associazione “Mayors for peace” (“Sindaci per la pace”), a cui aderiscono diverse amministrazioni comunali della nostra nazione, ha diffuso in questi mesi un invito al Governo italiano a rivedere la propria posizione e ad accettare di firmare il documento.
Il suono delle campane a festa in Cattedrale a mezzogiorno del 22 gennaio è un segno esplicito che avviene nei capoluoghi di diverse diocesi del Triveneto, riconoscendo nell’entrata in vigore di questo Trattato un primo passo verso una “cultura della pace”, richiamata dallo stesso papa Francesco nel Messaggio della giornata della pace, celebrata lo scorso 1° gennaio.
Proprio sul tema del disarmo nucleare, infatti, stanno ruotando le iniziative del calendario di eventi “Passi di pace”, organizzato in modo coordinato dalle diocesi di Vittorio Veneto, Belluno-Feltre, Concordia-Pordenone, Padova, Trento, Treviso, Vicenza. Per la diocesi vittoriese fa da riferimento delle iniziative e coordina le attività del mese della pace don Andrea Forest, delegato vescovile dell’Ufficio diocesano per Pastorale sociale, Lavoro, Giustizia, Pace e Salvaguardia del creato.