Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Solo uscite volontarie con incentivo, la bozza ora al vaglio dei lavoratori

PERMASTEELISA, GLI ESUBERI SCENDONO DA 150 A 134

Dopo 2 mesi di trattativa, accordo tra azienda e sindacati


VITTORIO VENETO - Permasteelisa, raggiunto l'accordo sugli eseuberi. Azienda e sindacati hanno trovato un'intesa sulla riorganizzazione del personale nel polo di Vittorio Veneto, sede principale del gruppo, tra i maggiori operatori mondiali nella progettazione e realizzazzione di rivestimenti architettonici per grandi edifici. Lo scorso novembre l'industria, in primavera acquisita dal gruppo statunitense Atlas Holdings, aveva presentato un piano che prevedeva 150 esuberi (131 impiegati e 19 operai). Dopo due mesi e sette incontri, si è finalmente conclusa la trattativa tra rappresentanti dell'azienda e dei lavoraroti, giungendo a un’ipotesi di accordo per la gestione della crisi. In sintesi, la bozza, che ora passerà al vaglio dei lavoratori, contempla la riduzione a 134 del numero dei posti di lavoro in esubero (124 impiegati e 10 operai), l’utilizzo di tutta la cassa integrazione per Covid disponibile e successivamente l’attivazione della cassa integrazione straordinaria della durata di 12 mesi, nonché la possibilità di attivare percorsi di riqualificazione interni. Infine, il piano di gestione degli esuberi stabilisce l’utilizzo esclusivo del parametro della volontarietà incentivata economicamente.
“In avvio della trattativa ci sono stati momenti di protesta, come lo sciopero di inizio dicembre e abbiamo vissuto scenari inediti, quali le dimissioni proprio nel corso del negoziato del nostro interlocutore aziendale, ovvero il direttore del personale – dichiarano Enrico Botter, segretario generale Fiom Cgil Treviso, e Alessio Lovisotto, segretario generale Fim Cisl Belluno-Treviso -. Ora, raggiunta un’ipotesi d’intesa che disciplina la gestione della crisi e il relativo piano di esuberi, convocheremo le assemblee dei lavoratori per condividere i risultati del confronto con l’impresa e raccogliere il loro giudizio”.