Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Violate anche le norme anti-assembramento

CIBO AVARIATO E SCADUTO DA 6 MESI IN UN NEGOZIO A TREVISO

Alimentari cinese multato con 6mila euro


TREVISO - Dieci chili di carne e cinque di pesce avariati, frutta in pessime condizioni e decine di scatolette di cibo scadute da lungo tempo, in alcuni casi anche da sei mesi. È questo il bilancio dei controlli avvenuti in un negozio di via Ghirada, sanzionato con quasi 6mila euro di multa. Ad aggravare la multa anche per la violazione delle norme anti Covid, in quanto venivano favoriti assembramenti all’interno.  Al titolare di nazionalità cinese è stato contestato pure il reato di vendita di cose non genuine che prevede la reclusione fino a sei mesi.
"Alcuni residenti hanno fatto pervenire diverse segnalazioni per assembramenti e scarsa qualità della merce venduta in un esercizio di via Ghirada - spiega il comandante della Polizia Locale di Treviso Andrea Gallo - Il nucleo di Polizia commerciale è subito intervenuto per verificare quanto denunciato. Effettivamente ci siamo trovati di fronte ad una situazione igienico-sanitaria grave con la messa in vendita di merce molto pericolosa in caso di consumazione".
Gli agenti, rimasti a controllare il negozio per oltre quattro ore, hanno posto tutto sotto sequestro, denunciato il titolare con l’obbligo di distruggere i prodotti in questione, che dovrà avvenire in presenza degli operatori della Polizia Locale. "La merce è stata subito tolta dalla vendita per evitare serie conseguenze ai potenziali consumatori - precisa Gallo - Le verifiche avvengono sia di iniziativa sia su esposti dei cittadini che invitiamo a chiamare il Comando e le altre Forze di Polizia per segnalare ogni situazione che necessiti controlli specifici soprattutto di fronte a merci avariate o con confezioni di cibo scadute".

Galleria fotograficaGalleria fotografica