Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ex difensore di Juve, Inter, Parma e Roma

ARRESTATO L'EX CALCIATORE TREVIGIANO LUIGI SARTOR: COLTIVAVA MARIJUANA

Sorpreso in un casolare con 106 piante di cannabis


PARMA - L'hanno sorpreso mentre, insieme ad un complice, curava una serra con 106 piante di marijuana. L'ex calciatore di serie A Luigi Sartor è stato posto agli arresti domiciliari dalla Guardia di Finanza. Nato a Treviso 46 anni fa, difensore, Sartor ha giocato, tra le altre, con Juventus, Inter, Parma e Roma, oltre che in nazionale. Venerdì scorso le Fiamme Gialle l'hanno trovato in un casolare a Lesignano Palmi, frazione sull'Appennino parmense: all'interno, una vera e propria piantagione di di cannabis, da cui, secondo le stime, potevano essere ricavati oltre due chili di sostanza stupefacente. Da tempo gli inquirenti tenevano sotto controllo il luogo e l'ex terzino: a insospettire, il fatto che per il rustico, ufficialmente disabitato, fosse stato rischiesto il raddoppio della fornitura di energia elettrica e diverse segnalazioni indicavano luci che filtravano di notte dalle finestre. Inoltre, una decina di giorni fa, simulando una verifica stradale di routine, gli uomini delle forze dell'ordine avevano notato un forte, caratteristico odore provenire dall'auto Sartor.
Insieme a lui, intento a coltivare le piantine, i finanzieri hanno trovato un altro 46enne di Parma, Marco Mantovani.
Non è la prima volta che l'ex calciatore finisce nei guai con la giustizia: nel 2011 era stato coinvolto nell'inchiesta sul calcioscommesse avviata condotta dalla Procura di Cremona e poi conclusasi con la prescrizione.