Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/348: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO ALL'AMERICAN EXPRESS

L'azzurro chiude 8° nel torneo vinto dal coreano Si Woo Kim


LA QUINTA (USA) - Dopo due mesi di stop, finalmente si è sciolta l’incognita sul ritorno al gioco di Francesco Molinari. È passato un po’ dal Master Tournament, l’azzurro è ora tra i protagonisti a La Quinta, in California, nel torneo American Express del PGA...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A scoprire i corpi nonno e zio: aspettavano le vittime per pranzo

PAPÀ SOFFOCA IL FIGLIO DI 2 ANNI E POI SI TAGLIA LA GOLA

Terribile omicidio- suicidio a Castello di Godego


CASTELLO DI GODEGO - Terribile omicidio - suicidio a Castello di Godego, in provincia di Treviso. Questa mattina un uomo Egidio Battaglia, 43 anni, ha soffocato il figlio Massimiliano di due anni. Poi si è tolto la vita tagliandosi la gola. A fare la macabra scoperta il padre e il fratello del 43enne: Battaglia, operaio in una ditta di Galliera Veneta, nel padovano, e il figlioletto erano attesi a pranzo nella casa paterna. Non vendendoli arrivare, i parenti si sono preoccupati e sono andati a controllare. Stefano, fratello e zio delle vittime, ha provato ad aprire la porta dall'appartamento, in piazza Città di Boves, con la copia delle chiavi in suo possesso, ma l'ingresso era chiuso dall'interno con la chiave nella serratura. I familiari allora hanno preso una scala e sono saliti sulla terrazza, scorgendo il corpo del bimbo immobile a terra e intorno chiazze di sangue.
Immediata la chiamata ai Carabinieri, che non hanno potuto far altro che confermare il ritrovamento dei due corpi ormai esanimi. La madre del piccolo, di origini romene, fisioterapista all'ospedale di Castelfranco Veneto era in quel momento al lavoro: al rientro, venuta a conoscenza dell'accaduto, è stata colta da malore.
Secondo le prime informazioni raccolte dagli inquirenti, non risultano attriti tra i due coniugi, nè particolari problemi economici nella giovane famiglia. A far luce sulle motivazioni, potrebbe essere un biglietto, che secondo indiscrezioni, il 43enne avrebbe lasciato prima di compiere il tragico gesto.