Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/348: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO ALL'AMERICAN EXPRESS

L'azzurro chiude 8° nel torneo vinto dal coreano Si Woo Kim


LA QUINTA (USA) - Dopo due mesi di stop, finalmente si è sciolta l’incognita sul ritorno al gioco di Francesco Molinari. È passato un po’ dal Master Tournament, l’azzurro è ora tra i protagonisti a La Quinta, in California, nel torneo American Express del PGA...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Messaggi di solidarietą dei cittadini al mondo dello spettacolo dal vivo

IL TEATRO DEL MONACO SI ILLUMINA PER CHIEDERE DI RIAPRIRE

Anche Treviso aderisce all'iniziativa nazionale per sollecitare il Governo


TREVISO - Completamente illuminato e con le porte spalancate sulla città il Teatro Del Monaco di Treviso questa sera si è acceso per l’iniziativa “Facciamo luce sul teatro!” promossa da Unita (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo). Un evento a cui il Teatro Stabile del Veneto ha voluto aderire, assieme alla maggior parte dei teatri italiani, per chiedere al Governo e a tutta la cittadinanza di tornare immediatamente a parlare di Teatro e di spettacolo dal vivo, a programmare e rendere pubblico un piano che porti il prima possibile ad una riapertura in sicurezza di questi luoghi.
Lo staff del Teatro Stabile del Veneto ha invitato i cittadini a lasciare un simbolico messaggio di sostegno in un diario posizionato all’esterno del teatro. A esprimere la propria vicinanza al settore dello spettacolo dal vivo, davanti al teatro trevigiano, il Sindaco Mario Conte e l'Assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti.
“Chiusi al pubblico, ma non fermi è così che sono sempre stati i teatri veneti – afferma Giampiero Beltotto, presidente dello Stabile Veneto -. In questi mesi abbiamo continuato a far lavorare attori, registi, orchestre, cantanti, direttori d’orchestra, maestranze e tecnici realizzando importanti produzioni con successo e soddisfazione. Siamo stati ripagati di ogni sforzo compiuto, né è testimonianza l’ultimo successo registrato questo weekend dalla messa in onda su Rai 5 degli Atti Unici di Čechov, diretti da Damiano Michieletto, e da una magnifica Vedova allegra. Questa è per noi la vera accensione dei teatri, non smettere mai di far vivere lo spettacolo. Ci dicano una data e saremo pronti ad aprire in piena sicurezza. Dobbiamo continuare a fare dei teatri i luoghi che sono sempre stati, piazze aperte sulla città, cuore pulsante della vita della comunità.”
“A un anno di distanza dal primo provvedimento governativo che sanciva la chiusura dei teatri, non può che essere enorme la voglia di tornare ad assistere a spettacoli - afferma l’assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti. - In un anno in cui gli eventi si sono ridotti in percentuali che arrivano a toccare quasi l’80%, tutti i professionisti che lavorano nella cultura si sono trovati ad affrontare un vero e proprio dramma. Per questo abbiamo aderito all’iniziativa simbolica, ma particolarmente significativa di UNITA con il Teatro Stabile del Veneto: riteniamo che, secondo una calendarizzazione condivisa, con misure rigide e in piena sicurezza, si possa tornare a vivere la magia, la bellezza e la forza dell’arte sia nei teatri e sia nei cinema”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica