Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
SETTIMANA CON TANTI PROTAGONISTI ITALIANI, IN EUROPA E IN AMERICA

o Scottish Open, il Marathon LPGA Classic, il Challenge Tour, il Symetra Tour


Francesco Molinari, e altri sette azzurri sono a North Berwick, per il secondo torneo 2021 della Serie Rolex, l’Aberdeen Scottish Open.A far compagnia a Francesco ci sono Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Francesco Laporta, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Questi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione della Guardia Costiera di Venezia

SEQUESTRO DI UNA DISCARICA NON AUTORIZZATA

30.000 metri cubi di rifiuti, alcuni pericolosi


VENEZIA - A seguito di una approfondita attività di monitoraggio e di indagine, nei giorni scorsi il personale del Nucleo Operativo di polizia ambientale (N.O.P.A.) della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Venezia ha portato a termine una complessa operazione di polizia che ha condotto al sequestro di un’area di 10.000 metri quadri all’interno di un rimessaggio nautico situato nella gronda lagunare. L’attività è stata effettuata con il determinante contributo dei tecnici dell’Agenzia Regionale di protezione ambientale del Veneto (ARPAV) che ha affiancato il personale della Guardia Costiera.
Le operazioni hanno permesso di appurare la presenza di circa 30.000 metri cubi di rifiuti pericolosi e non, ammassati su terreno in spregio alla vigente normativa ambientale. Le operazioni di caratterizzazione dei rifiuti proseguiranno nei prossimi giorni per determinare con esattezza la tipologia del materiale depositato.
La Procura della Repubblica di Venezia, relazionata in merito alle verifiche effettuate ha convalidato il sequestro ed ha aperto un fascicolo.
L’operazione appena conclusa si aggiunge ad altre simili che, nei mesi appena trascorsi, sono state eseguite sia a Venezia che nell’hinterland veneziano e trevigiano e che hanno condotto al sequestro di circa 500 tonnellate di rifiuti e di aree per complessivi 23.000 metri quadri a dimostrazione del costante impegno della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Venezia a favore dell’ambiente.