Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
SETTIMANA CON TANTI PROTAGONISTI ITALIANI, IN EUROPA E IN AMERICA

o Scottish Open, il Marathon LPGA Classic, il Challenge Tour, il Symetra Tour


Francesco Molinari, e altri sette azzurri sono a North Berwick, per il secondo torneo 2021 della Serie Rolex, l’Aberdeen Scottish Open.A far compagnia a Francesco ci sono Guido Migliozzi, Edoardo Molinari, Francesco Laporta, Renato Paratore, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli e Andrea Pavan. Questi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Minime anomale per la stagione registrate dall'Arpav

LA PRIMAVERA COMINCIA CON FREDDO RECORD IN VENETO

Diversi gradi sotto zero in pianura, meno 17 sulle Dolomiti


VENEZIA - Quest'anno la primavera astronomica è cominciata sabato 20 marzo 2021, giornata che è stata caratterizzata da tempo variabile, a tratti instabile, piuttosto fresco e ventoso. Sul Veneto infatti, come spiega l'Arpav, hanno insistito correnti fredde dai quadranti settentrionali in quota e da quelli nord-orientali al suolo che hanno favorito lo sviluppo di nuvolosità cumuliforme già nel corso della mattinata, dapprima sulle zone montane poi anche in pianura. Si sono registrate anche delle modeste precipitazioni sparse che a tratti hanno assunto carattere di neve fino a quote molto basse, localmente anche pianeggianti. Le temperature del fine settimana appena trascorso, secondo l'analisi dell'Agenzia regionale per l'Ambiente, sono risultate ben sotto la media del periodo sia nelle minime che nelle massime con valori diffusamente sotto zero anche in pianura durante le ore più fredde. Sia domenica 21 che al mattino di lunedì 22 le temperature minime hanno fatto registrare valori record in molte stazioni di pianura, mai registrati prima dalla rete di stazioni Arpav (attive dal 1992) nella terza decade di marzo: a Galzignano (PD) -5.9°C, a Colognola ai Colli (VR) -6.5°C, a Mogliano Veneto (TV) -3.3°C, a Montegalda (VI) -3.0°C, a Vazzola (TV) -4.5°C, a Villadose (RO) -3.4°C. Anche in montagna si sono raggiunte in queste ultime giornate temperature particolarmente rigide con punte minime di -10/-13°C in alcune valli dolomitiche nonché in alcuni altopiani e cime prealpine (fino a una minima estrema di -19°C nella piana di Enego-Marcesina - VI), -15/-17°C in quota tra i 1500 e i 2000 m circa sulle Dolomiti.
In diversi casi, sia in pianura che in montagna bisogna risalire agli anni 1993 o 1998 per ritrovare una fine di marzo con temperature così basse.
Nel corso della settimana il tempo rimarrà in prevalenza stabile per l’espansione verso est di un’area anticiclonica di origine atlantica che favorirà anche un graduale aumento delle temperature.