Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

PILLOLE DI TRASPARENZA
"Sviluppo e benessere unici antidoti contro il terrorismo"

TREVISO - Le stragi di Parigi, all'interno della redazione del settimanale Charlie Hebdo e del supermercato kosher, rilanciano l'allarme terrorismo fondamentalista in Europa e riportano d'attualità il tema dello scontro di civiltà. Gianni Girotto, senatore del Movimento 5 Stelle, però, avverte: "La storia ha dimostrato che la religione è un paravento dietro cui si nascondono interessi molto più venali. Non è corretto stabilire un'equazione tra islamismo e terrorismo. Così come tra immigrazione e terrorismo".
Per questo il parlamentare trevigiano è critico verso chi paventa possibili infiltrazioni di jihadisti tramite gli sbarchi di profughi sulle nostre coste. La soluzione per prevenire attentati è a monte: "Se vogliamo limitare i terroristi - conferma il rappresentante dell'assemblea di Palazzo Madama - dobbiamo eliminare il loro terreno di coltura: se la popolazione è sviluppata e gode di un discreto benessere socio-economico, pochissimi saranno disposti a seguire gli insegnamenti di questi pazzi".
Ciò non esclude, naturalmente, la necessità di controlli sul territorio. Le forze dell'ordine, tuttavia, lamentano scarsità di uomini e di mezzi per poter attuare un'adeguata opera di prevenzione e repressione. Una realtà che non sfugge all'esponente dell'M5S: "Come tutto il settore pubblico, anche le forze di polizia sono state oggetto di pesantissimi tagli da parte del governo - ribadisce Girotto -. Si sta applicando una politica di austerità che è rimedio peggiore del male. Lo stesso Fmi ha fatto dietrofront, ammettendo che l'austerity non contrasta, ma anzi amplifica ed accellera la crisi".

Vi riproponiamo l'intervista integrale con il senatore Gianni Girotto