Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

L'EUROPA INCONTRA IL VENETO
La grande battaglia contro povertà e disoccupazione

BRUXELLES - La crisi non risparmia l'Europa: lo scoppio della recessione globale ha avuto effetti anche sulle condizioni di vita dei cittadini del continente, in particolare sulle fasce più deboli della popolazione. A fine 2013 in Europa erano censiti circa 30 milioni di disoccupati e quasi 120 milioni di individui a rischio povertà, ovvero con difficoltà a sostenere beni fondamentali come l'affitto di casa o le spese per il riscaldamento. Si tratta di oltre un terzo dei 500 milioni di abitanti complessivi dei 27 paesi dell'Unione. Non solo, negli ultimi anni è aumentata la forbice tra soggetti, e paesi, benestanti e quelli indigenti: il 45% dei cittadini a rischio di non disporre dei mezzi necessari per una vita dignitosa risiede negli stati più deboli. Proprio per contrastare l'impoverimento generalizzato e ridurre il divario sociale la Ue ha varato una serie di interventi, articolati in tre filoni specifici: la lotta alla povertà in senso stretto, il sostegno all'occupazione, le misure a favore dell'integrazione sociale. Proprio le politiche sociali dell'Unione europee sono al centro di questa puntata de "L'Europa incontra il Veneto", spazio di approfondimento curato in collaborazione con il gruppo dell'Efdd dell'Europarlamento, con ospite il professor Piercarlo Valtorta, presidente del Centro europeo risorse umane.