Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

PILLOLE DI TRASPARENZA
Boschi non curati: dissesto idrogeolico e perdita di lavoro

TREVISO - L'alluvione di Firenze, la frana in Cadore: sono solo i più recenti episodi che confermano lo stato di dissesto idrogeologico in cui versa da tempo l'Italia. Il tema è al centro di questa puntata di Pillole di trasparenza, con ospite negli studi di Radio Veneto Uno il senatore del Movimento 5 Stelle, Gianni Girotto. Nonostante gli ingentissimi stanziamenti promessi dal governo (2 miliardi di euro) solo il 4% degli interventi pianificati sono stati portati a compimento. All'origine di smottamenti ed inondazioni sempre più frequenti e diffusi, oltre ai cambiamenti climatici, stanno la cementificazione selvaggia del territorio e la mancanza di serie politiche agroforestali. Sebbene un terzo della superficie del nostro paese sia coperta da foreste, in Italia si utilizza solo il 20% dell'accrescimento annuale dei boschi, a fronte di uno sfruttamento medio pari al 60% nel resto d'Europa. Un doppio danno, perchè una gestione corretta e sostenibile potrebbe anche creare preziose opportunità di lavoro.