Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

PILLOLE DI TRASPARENZA
Boschi non curati: dissesto idrogeolico e perdita di lavoro

TREVISO - L'alluvione di Firenze, la frana in Cadore: sono solo i più recenti episodi che confermano lo stato di dissesto idrogeologico in cui versa da tempo l'Italia. Il tema è al centro di questa puntata di Pillole di trasparenza, con ospite negli studi di Radio Veneto Uno il senatore del Movimento 5 Stelle, Gianni Girotto. Nonostante gli ingentissimi stanziamenti promessi dal governo (2 miliardi di euro) solo il 4% degli interventi pianificati sono stati portati a compimento. All'origine di smottamenti ed inondazioni sempre più frequenti e diffusi, oltre ai cambiamenti climatici, stanno la cementificazione selvaggia del territorio e la mancanza di serie politiche agroforestali. Sebbene un terzo della superficie del nostro paese sia coperta da foreste, in Italia si utilizza solo il 20% dell'accrescimento annuale dei boschi, a fronte di uno sfruttamento medio pari al 60% nel resto d'Europa. Un doppio danno, perchè una gestione corretta e sostenibile potrebbe anche creare preziose opportunità di lavoro.