Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Liberato il gregge del pastore Teodoro Da Prà

PECORE MESSE IN SALVO

Vigili del fuoco e genio civile deviano il corso del Piave


VALDOBBIADENE – (gp) Dopo una settimana passata su un isolotto del fiume Piave, il gregge di 800 pecore del pastore trentino Teodoro Da Prà sono state messe in salvo. Il Genio Civile di Treviso, intervenuto assieme a 12 unità dei vigili del fuoco, con l'aiuto di una ditta privata di movimento terra ha provveduto a far deviare una parte del fiume Piave a monte dell'isolotto, favorendo l'abbassamento del livello dell'acqua fino a quando le condizioni di sicurezza hanno permesso agli operatori Vigili del Fuoco S.A.F. (speleo alpino fluviali) e S.A. (soccorritori acquatici) di far attraversare al gregge l'alveo del fiume. Il pastore trentino martedì scorso si era fermato a dormire su un isolotto naturale in mezzo al fiume con il suo gregge, i cani, una cavalla, un mulo ed i suoi quattro asini quando un'improvvisa pioggia ha fatto alzare il livello del Piave. I vigili del fuoco, dopo aver messo in salvo il pastore, i suoi cani e gli asini, non erano riusciti a portare in salvo anche il gregge, rimasto intrappolato sull'isolotto per una settimana, visto che le condizioni meteorologiche non sono mai migliorate fino a oggi.