Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Bullo sarà il decimo capitano della storia

MASSIMO BULLERI, E 3!

Clamoroso ritorno in biancoverde del play


TREVISO - (es) Massimo Bulleri alla Benetton Basket. Il primo colpo di mercato da neo presidente di Andrea Benetton e del gm Claudio Coldebella è un clamoroso ritorno in maglia biancoverde, quello del Bullo che era cresciuto in Ghirada e che per 6 stagioni dal 1999 al 2005 era stato perno della prima squadra. Poi il trasferimento a Milano, e il breve ritorno a Treviso nella parte finale della stagione 2008/2009. Ora sarà “Bulleri Ter”, probabilmente il definitivo ritorno: il giocatore difficilmente lascerà di nuovo la Marca in quanto investito addirittura del ruolo di nuovo capitano della Benetton, il decimo di sempre dopo mostri sacri come Zin, Ferracini, Vazzoler, Iacopini, Gracis, Pittis, Marconato, Soragna e Nicevic.

“Questo è un posto speciale - le prime parole del play di Cecina - torno con grande entusiasmo in un posto dove sono sempre stato bene e dove ho scritto le pagine più belle della mia carriera.”