Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Centinaia di tifosi nerazzurri al Palazzo dei Trecento

IN CODA PER LA CHAMPIONS

La coppa "con le orecchie" esposta a scopo umanitario


TREVISO – (gp) Sono arrivati in centinaia da ogni angolo della provincia ieri a Palazzo dei Trecento per toccare con mano la Champions League conquistata dall'Inter. Una folla di tifosi che ha atteso composta (anche per un'ora) il proprio turno per immortalarsi di fianco alla coppa “con le orecchie”, ha potuto alzare il trofeo che da 45 anni mancava in casa nerazzurra e che, dopo una grande stagione costruita dal tecnico portoghese Josè Mourinho, l'Inter ha conquistato nella finale di Madrid contro il Bayern Monaco grazie a una doppietta del “principe” Diego Milito. L'esposizione della coppa rientrava nel programma dell'iniziativa “in viaggio con la Champions per Inter Campus con l'Unicef”, che ha per scopo non solo condividere con i tifosi la gioia del vittoria del trofeo per club più prestigioso, ma anche raccogliere fondi per i progetti di protezione dei bambini del Fondo per l'infanzia delle Nazioni Unite.