Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Acqua e sapone" di viale Luzzatti

RUBANO REGALO PER AMORE

Denunciate per furto due 15enni trevigiane


TREVISO - Giovani studentesse, di buona famiglia ed insospettabili che per non deludere il proprio fidanzatino si improvvisano ladre nel giorno di San Valentino. Con pochi soldi in tasca ma desiderose di festeggiare a dovere la festa degli innamorati due 15enni trevigiane hanno pensato bene di procurarsi un regalo rubandolo al negozio “Acqua e sapone” di viale Luzzatti. Le giovani, finite le lezioni poco dopo le 12 di lunedì, sono entrate all'interno dell'esercizio commerciale: nelle borse hanno infilato un profumo Versace ed un rossetto, il tutto per un “bottino” modesto, neppure 50 euro. A smascherarle ci ha pensato però il dispositivo antitaccheggio: la titolare e la commessa hanno subito avvertito il 113 facendosi riconsegnare il maltolto. Prima dell'arrivo di una volante una delle due ragazze è riuscita però a defilarsi, lasciando l'amica nei guai. Portata in Questura è stata denunciata per furto. “Il profumo me l'ha messo in borsa lei -avrebbe detto la ragazza agli agenti- voleva fare un regalo al suo fidanzato”. Nel pomeriggio, l'altra baby-ladra, forse pentita di aver “tradito” l'amica, si è spontaneamente presentata in Questura. A sua volta è stata denunciata malgrado il goffo tentativo di far ricadere la responsabilità sulla complice. In merito alla sua fuga dal negozio si è giusitificata dicendo “non sono scappata, ho visto passare il mio autobus e l'ho preso”.