Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

"Gli uffici saranno chiusi ma io sarò qua"

17 MARZO, "IO LAVORERÒ"

Muraro: "Più conveniente unire 17 marzo e 2 giugno"


TREVISO -(rg) “Gli uffici saranno chiusi ma io sarò qua” Questa la dichiarazione del presidente della Provincia Leonardo Muraro, riguardo alla proclamazione della festa nazionale del 17 marzo da parte del Consiglio dei Ministri. Secondo il Presidente della Provincia "In questo momento storico così difficile per l’economia è una scelta molto svantaggiosa aggiungere un’altra festa il 17 marzo; inoltre, afferma sempre Muraro, il Presidente Napolitano ha già convocato tutti i Presidenti degli stati amici per il 2 giugno, per la Festa della Repubblica in occasione dei 150 anni. Unire il 17 marzo e il 2 giugno sarebbe stato economicamente più conveniente”. 

Sulla vicenda interviene con una nota anche il presidente di Unindustria Treviso, Alessandro Vardanega: "Accogliamo con rispetto la decisione del Governo sulla giornata per il 150° dell’Unità d’Italia del 17 marzo e ribadiamo il nostro pieno sostegno ai valori e allo spirito che ne sono alla base".

"Nella sua decisione - continua Vardanega - il Governo ha accolto il principio, che Unindustria Treviso aveva sollevato insieme a Confindustria regionale e nazionale e ad altre rappresentanze imprenditoriali e sindacali, della copertura dei costi, dovuti al pagamento della retribuzione, che comporta per le imprese e tutto il Sistema Paese il riconoscimento degli effetti civili per questa giornata di festa e la conseguente astensione dal lavoro. Va rilevato, però, che questo non vale per tutti i contratti, perché in alcuni di essi il 4 novembre è già stato utilizzato. Inoltre, il 17 marzo rimane comunque un giorno di mancata produzione".