Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A vuoto il recupero crediti per il crac milionario

MYAIR, CREDITORI ALL'ASCIUTTO

Nulla di fatto all'udienza di esecuzione immobiliare


TREVISO – (gp) Sembrano ridotte al lumicino le speranze dei creditori del crac della compagnia aerea low cost MyAir di ottenere una garanzia a fronte del buco milionario della società. Il tentativo di recuperare beni e denaro sta infatti andando a vuoto visto che, all'udienza di esecuzione mobiliare di fronte al giudice trevigiano Marica Loschi, la compagnia aerea ha preso atto dell'impossibilità di agire nei confronti del commercialista 46enne Luigi Pompanin Dimai, titolare di uno studio in viale della Repubblica. L'udienza sarebbe servita proprio per dare il via libera al sequestro e al successivo pignoramento di depositi e titoli riferibili al commercialista, che però non risulta averne nessuno in possesso. Stesso discorso anche per il procedimento nei confronti di un altro dirigente della MyAir, Edgardo Badiali. I creditori sembrano dunque dover rinunciare a quei 120 milioni di euro stabiliti dal giudice a titolo di sequestro conservativo a carico dei due indagati nell'inchiesta della Procura di Vicenza.