Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A vuoto il recupero crediti per il crac milionario

MYAIR, CREDITORI ALL'ASCIUTTO

Nulla di fatto all'udienza di esecuzione immobiliare


TREVISO – (gp) Sembrano ridotte al lumicino le speranze dei creditori del crac della compagnia aerea low cost MyAir di ottenere una garanzia a fronte del buco milionario della società. Il tentativo di recuperare beni e denaro sta infatti andando a vuoto visto che, all'udienza di esecuzione mobiliare di fronte al giudice trevigiano Marica Loschi, la compagnia aerea ha preso atto dell'impossibilità di agire nei confronti del commercialista 46enne Luigi Pompanin Dimai, titolare di uno studio in viale della Repubblica. L'udienza sarebbe servita proprio per dare il via libera al sequestro e al successivo pignoramento di depositi e titoli riferibili al commercialista, che però non risulta averne nessuno in possesso. Stesso discorso anche per il procedimento nei confronti di un altro dirigente della MyAir, Edgardo Badiali. I creditori sembrano dunque dover rinunciare a quei 120 milioni di euro stabiliti dal giudice a titolo di sequestro conservativo a carico dei due indagati nell'inchiesta della Procura di Vicenza.