Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Era in un bosco, vegliato per giorni dal suo cane

SCOMPARSO, TROVATO MORTO

60enne di Casale sul Sile, stroncato da un infarto


VALLADA AGORDINA - Il cane ha vegliato per giorni il corpo senza vita del suo padrone fino al ritrovamento dei soccorritori che da giorni erano sulle sue tracce. Albino Alzaro, 60 anni, di Casale sul Sile, uscito di casa venerdì scorso per un giro e mai più rientrato, è stato trovato senza vita ieri notte, nei boschi di Vallada Agordina. L'uomo era solito frequentare le zone del comune bellunese, dove si era già fermato altre volte a dormire in macchina a bordo strada, ma l'allertamento al Soccorso alpino della Val Biois è arrivato poco prima delle 22, perchè le celle del suo telefonino, fatte rintracciare dai carabinieri su richiesta dei famigliari, ne segnalavano la presenza nella zona di Mas di Vallada. I soccorritori hanno iniziato a perlustrare le strade alla ricerca dell'auto, finchè una pattuglia dei carabinieri l'ha individuata parcheggiata in località Cogul, ultima frazione dell'abitato, e le squadre si sono concentrate in quel luogo. Uno dei tecnici, entrato pochi metri nel bosco vicino, con la frontale ha illuminato il cagnolino dell'uomo scomparso, legato ad un albero. Dopo averlo liberato, lo ha spronato a cercarlo e la bestiola si è diretta di corsa a una trentina di metri di distanza e si è fermata. Tra gli alberi si trovava il corpo di Albino Alzaro, probabilmente morto a causa di un malore forse già da qualche giorno. Accanto a lui, binocolo e ombrello aperto. Dopo aver atteso il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, i soccorritori hanno ricomposto la salma. Il corpo è quindi stato trasportato sulla strada e da lì alla cella mortuaria.