Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Casale, piccolo imprenditore denunciato

INSULTA I CARABINIERI

Seduto al bar, vede un'auto dell'Arma e urla offese


CASALE SUL SILE - Ha visto passare un'auto dei Carabinieri e ha iniziato a dare in escandescenze e ad insultare i militari. Un piccolo imprenduitore, 61enne, trevigiano, lunedì sera, intorno alle 22, era seduto ai tavolini all'aperto di un bar di Casale quando davanti a lui è transitata una pattuglia della locale stazione dell'Arma. L'uomo è scattato ad urlare insulti al'indirizzo della vettura e non si è placato neppure quando i due carabineiri gli si sono avvicinati. Anzi, ha rincarato la dose di sfottò: trasferisco l'azienda all'estero, così non vi pago più lo stipendio con le tasse", "mi faccio arrestare e poi vi denuncio", più offese assortite ed epiteti razzisti sull'origine meridionale dei due militari. Alla base della reazione, oltre di certo a qualche bicchiere di troppo, probabilmente l'aver subito la sospensione della patente per guida in stato di ebbrezza nell'ottobre 2008 e poi una nuova sanzione per guida con patente revocata, l'anno dopo, sempre ad opera dei Carabinieri. I due militari, ad un certo punto, si sono allontanati per eviatre che l'uomo, trascendendo ancor più, si cacciasse in guai ancor peggiori. Nulla gli toglierà, comunque, una denuncia per violenza, oltraggi e minacce a pubblico ufficiale e per ubriachezza molesta.