Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nei guai 28enne figlio di un noto imprenditore

SCAMBIA POLIZIOTTI PER VIGILI

Ubriaco provoca incidente e scappa, denunciato


TREVISO - “Voi non sapete chi sono io?”: è solo una delle poche frase riferibili tra gli innumerevoli insulti rivolti alla polizia da un 28enne trevigiano, figlio di un arcinoto imprenditore di Villorba. Sabato notte, poco dopo l'1.25 il giovane, al volante di una Citroen Picasso, ha provocato un incidente lungo via Piave: ubriaco, ha saltato uno stop finendo per speronare una Ford Fiesta con a bordo due ragazzi trevigiani di 20 e 19 anni. Inviperito è sceso dall'auto, ha insultato i due ed ha cominciato a colpire con calci e pugni la Fiesta: poi si è dileguato in una viuzza poco distante. A bordo della sua auto, riferiranno le vittime dell'aggressione, c'era anche una ragazza che però si è subito scappata barcollando. Sul posto è giunta la polizia che ha rintracciato il 28enne. Malfermo sulle gambe stava armeggiando sul sedile posteriore dell'auto, poi quando ha visto i lampeggianti ha tentato di scappare. Impietoso per lui l'alcooltest che ha fatto registrare 1,56 g/l: ritirata la patente, sequestrata l'auto. Ad aggravare la sua posizione i pesanti insulti ai poliziotti, scambiati peraltro per vigili urbani, e ai due ragazzi coinvolti nell'incidente.