Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Coppia di romeni patteggia un anno e 300 euro

I "VAMPIRI" TORNANO LIBERI

Serbatoi delle auto svuotati a Gorgo al Monticano


GORGO AL MONTICANO – (gp) I vampiri del gasolio patteggiano un anno di reclusione e 300 euro di multa, con sospensione condizionale della pena, e tornano subito liberi. Si tratta del 34enne Marius Ivan Dan e della 24enne Mihaela Sandu, entrambi romeni. La coppia era stata beccata dai carabinieri nella notte tra domenica e lunedì a Gorgo al Monticano all'altezza del condominio al civico 100 di via Postumia. Alcuni residenti avevano segnalato la presenza di due persone sospette che armeggiavano di fianco a un'auto in sosta nel parcheggio. I militari giunti sul posto li avevano sorpresi all'interno di una Fiat Brava con un trapano a batteria e alcune taniche, due riposte nel bagagliaio dell'auto e una terza sul posto, contenenti in totale un centinaio di litri di gasolio. Tramite un foro effettuato con il trapano sul tappo del serbatoio di benzina e una gomma, erano infatti riusciti ad aspirare la benzina lasciando letteralmente a secco i mezzi. I due erano stati così accompagnati in caserma e arrestati per furto aggravato in concorso. Processati per direttissima se la sono cavata, in quanto incensurati, con un patteggiamento della pena e l'immediata libertà. L'ipotesi, al vaglio delle forze dell'ordine è che non si sia trattato di un caso isolato. Negli ultimi tempi, infatti, nell'opitergino sono stati segnalati diversi casi: da ultimo quello nel parcheggio dell'ospedale civile di Oderzo dove era stata presa di mira l'automobile di un infermiere dell'Ulss. Anche mezzi parcheggiati nei cantieri edili e stradali oltre alle automobili, sarebbero finite nel mirino nell'area di San Polo e Motta di Livenza per recuperare gasolio forse da rivendere.