Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Coppia di romeni patteggia un anno e 300 euro

I "VAMPIRI" TORNANO LIBERI

Serbatoi delle auto svuotati a Gorgo al Monticano


GORGO AL MONTICANO – (gp) I vampiri del gasolio patteggiano un anno di reclusione e 300 euro di multa, con sospensione condizionale della pena, e tornano subito liberi. Si tratta del 34enne Marius Ivan Dan e della 24enne Mihaela Sandu, entrambi romeni. La coppia era stata beccata dai carabinieri nella notte tra domenica e lunedì a Gorgo al Monticano all'altezza del condominio al civico 100 di via Postumia. Alcuni residenti avevano segnalato la presenza di due persone sospette che armeggiavano di fianco a un'auto in sosta nel parcheggio. I militari giunti sul posto li avevano sorpresi all'interno di una Fiat Brava con un trapano a batteria e alcune taniche, due riposte nel bagagliaio dell'auto e una terza sul posto, contenenti in totale un centinaio di litri di gasolio. Tramite un foro effettuato con il trapano sul tappo del serbatoio di benzina e una gomma, erano infatti riusciti ad aspirare la benzina lasciando letteralmente a secco i mezzi. I due erano stati così accompagnati in caserma e arrestati per furto aggravato in concorso. Processati per direttissima se la sono cavata, in quanto incensurati, con un patteggiamento della pena e l'immediata libertà. L'ipotesi, al vaglio delle forze dell'ordine è che non si sia trattato di un caso isolato. Negli ultimi tempi, infatti, nell'opitergino sono stati segnalati diversi casi: da ultimo quello nel parcheggio dell'ospedale civile di Oderzo dove era stata presa di mira l'automobile di un infermiere dell'Ulss. Anche mezzi parcheggiati nei cantieri edili e stradali oltre alle automobili, sarebbero finite nel mirino nell'area di San Polo e Motta di Livenza per recuperare gasolio forse da rivendere.