Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vendeva il proprio corpo una 48enne cinese

BLITZ NELLA CASA CHIUSA

Conegliano, polizia scopre alcova in via Molena


CONEGLIANO - Vendeva il proprio corpo in un appartamento di via Molena a Conegliano che un cinese, ora ricercato, aveva affittato ai proprietari trevigiani, ignari di tutto. Ad insospettire gli agenti del commissariato di Conegliano alcuni annunci comparsi sul settimanale “Qui c'è di tutto” in cui una ragazza giovane e carina prometteva massaggi e altre prestazioni. La squillo era in realtà una 48enne cinese, sorpresa all'opera dalla polizia. Da quanto è emerso la donna avrebbe subaffittato l'immobile, non sequestrato dagli agenti, da un altro cinese che risulta essere titolare di circa 12 appartamenti in tutta Italia. Le indagini da parte degli agenti del commissariato, coordinati dal dottor Claudio Di Paola, continueranno per risalire appunto al possibile sfruttatore della donna.