Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra per violenza sessuale il romeno 29enne Jon Juncu

STUPRATA SULLA LAVATRICE, CONDANNATO IL VICINO DI CASA

L'uomo è stato condannato a cinque anni e tre mesi di reclusione


TREVISO – (gp) Secondo l'accusa aveva stuprato la sua vicina di casa sulla lavatrice del suo appartamento. Giudicato con rito abbreviato, un 29enne romeno è stato condannato a cinque anni e tre mesi di reclusione per violenza sessuale. Stando a quanto raccontato dalla vittima , una 40enne di Breda di Piave, l'uomo avrebbe approfittato di lei in una giornata d'agosto del 2010 proprio mentre la donna, che si era offerta di dargli una mano con il bucato dopo che il romeno aveva rotto con la sua compagna.
La violenza sessuale, secondo la versione fornita agli inquirenti dalla casalinga, si sarebbe consumata nell’abitazione dell’operaio romeno. “Avevo saputo che la moglie lo aveva lasciato così mi sono offerta di aiutarlo – ha detto la donna - È stato a quel punto che mi ha costretta a subire un rapporto sessuale sulla lavatrice, contro la mia volontà. Ha usato la forza e mi ha stuprata”. Solo dopo aver soddisfatto i propri desideri sessuali il romeno avrebbe lasciato andare la donna la quale, tornata a casa, corse subito dai carabinieri denunciando il vicino.
Per il romeno, che ha sempre negato con forza d’aver avuto rapporti sessuali con la vicina di casa, è arrivata ora la condanna di primo grado contro la quale il suo legale ha già dichiarato di voler presentare ricorso in appello.