Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Ascolteremo brani di Dvorak, Borodin, Hristic e Khachaturyan

CLASSICA/63: MUSICA ETNICA E POPOLARE

Capiremo come queste riescano a influenzare i grandi compositori


TREVISO - La musica etnica e popolare ha da sempre influenzato i grandi compositori: da Mendelssohn, a Beethoven, Bach, fino ai compositori moderni. In questa puntata di Veneto Uno Classica, la nostra rubrica dedicata alla musica classica, assieme al maestro Giorgio Sini cercheremo di capire e carpire come quel tipo di musica sia fonte di ispirazione per le grandi opere classiche. Per avere degli esempi di come la musica etnica popolare possa entrare nelle composizioni classiche ascolteremo le danze slave numero 5 e 8, opera 46 di Antonin Dvorak dall'esecuzione dell'orchestra sinfonica Bayerischen Rundfunks diretta da Rafael Kubelik, le Danze Polovesiane di Alexander Borodin eseguite dall'Orchestra Sinfonica di Pittsburgh diretta da William Steinberg, La Leggenda di Ohrid di Stevan Hristic e la Suite "Gayaneh" di Aram Khachaturyan con la celebre "Danza delle spade" eseguite dall'Orchestra Sinfonica dell'Unione Sovietica diretta dalla stesso maestro armeno Khachaturyan. Buon ascolto!



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
03/12/2011 - Classica/62: l'Anima della musica
26/11/2011 - Classica/61: Concerto in La minore di Schumann
18/11/2011 - Classica/60: L'arte del pianista
12/11/2011 - Classica/59: Anton Bruckner - 2
29/10/2011 - Classica/58: Anton Bruckner - 1
22/10/2011 - Classica/57: emozioni al pianoforte
15/10/2011 - Classica/56: Concerto N.1 di Franz Liszt
08/10/2011 - Classica/55: Gianandrea Pauletta
01/10/2011 - Classica/54: I valzer di Chopin
24/09/2011 - Classica/53: Le quattro stagioni
16/09/2011 - Classica/52: Polacche di Chopin
09/09/2011 - Classica/51: Violin concerto di Tchaikovsky
30/07/2011 - Classica/50: Danze slave
23/07/2011 - Classica/49: la "Pastorale"
16/07/2011 - Classica/48: Nicola Granillo