Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dopo i rischi spaccatura, sarà lui il candidato unitario

LEGA, GIORGIO GRANELLO VERSO LA SEGRETERIA PROVINCIALE

Il sindaco di Ponzano indicato anche da Leonardo Muraro


VILLORBA - Sarà Giorgio Granello il prossimo segretario provinciale della Lega. Naturalmente manca ancora la votazione del congresso, in programma il primo aprile, a cui qualsiasi militante potrebbe in teoria concorrere, ma l'attuale sindaco di Ponzano e capogruppo del Carroccio in consiglio provinciale sarà, con ogni probabilità, il candidato unitario. Si risolve così lo scontro tra il segretario uscente, Gianantonio Da Re, e il presidente della Provincia, Leonardo Muraro. Il numero uno del Sant'Artemio, sostenuto da un gruppo di militanti fautori di un rinnovamento, era in un primo momento emerso come possibile sfidante di Da Re. Dopo che il sindaco di Vittorio Veneto, da 14 anni alla guida del movimento, fedelissimo del segretario nathional Gian Paolo Gobbo, aveva accettato di correre anche per un quarto mandato, rischiava di profilarsi uno scontro interno. Proprio per evitare spaccature, le diverse aree hanno finito per convergere su Granello, persona ritenuta di equilibrio e molto apprezzata all'interno del partito. Sullo sfondo, tuttavia resta l'immagine di una Lega non più monolitica come in passato e, nonostante le insistenti smentite dei protagonisti, pure nella roccaforte trevigiana emergono i fermenti del contrasto a livello nazionale tra “bossiani” e “maroniani”.