Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Parin (Gisc): "Prezzi ancora su, consumi a picco anche nella Marca"

I BENZINAI CELEBRANO IL FUNERALE DELLA STAZIONE DI SERVIZIO

Una bara per protestare contro i vincoli imposti dall'Eni


TREVISO - Il prezzo di benzina e diesel è destinato ad aumentare ancora: la previsione è di Moreno Parin, presidente provinciale di Treviso e coordinatore del Veneto del Gisc, il principale sindacato dei gestori delle stazioni di servizio, intervenuto ai nostri microfoni nel corso della trasmissione Buongiorno VenetoUno. Mentre anche nella Marca crollano i consumi di carburanti, a lamentarsi non sono solo i clienti, ma anche i conduttori degli impianti di rifornimento: “Più che una pompa di benzina, una pompa funebre” è lo slogan che accompagnerà i benzinai trevigiani e veneziani nella loro protesta contro contro l’Eni. Alla base dell'agitazione, la campagna "Iperself H24", con cui la compagnia del cane a sei zampe lancia una serie di sconti. Ribassi però, accusano i rappresentanti del Gisc, scaricati tutti sui gestori, andando ad erodere il già risicato margine di 4 euro al litro che resta in tasca all'imprenditore. Per questo i benzinai daranno vita ad un vero e proprio funerale con una bara itinerante collocata di volta in volta in un distributore diverso tra le province di Venezia e Treviso: prima tappa mercoledì, dalle 10 alle 12.30, alla stazione di servzio 2R Sas" di via Venezia 86, a Scorzè.  Se l’Eni non ascolterà le loro richieste, i gestori scenderanno a Roma il 16 aprile, in divisa da carcerati (a indicare il loro vincolo con la compagnia), per un sit-in davanti alla sede dell’Eni in piazzale Mattei e per marciare in corteo efino all'altra sede Eni-Agip di via Laurentina.

Ai nostri microfoni, Moreno Parin, presidente del Gisc di Treviso.