Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il barista di Spresiano e il buttafuori di Riese beccati a vendere un kg di marijuana

SPACCIO DI SKUNK: CONFERMATE LE CONDANNE A MOSELE E CARIDDI

Confermati i 4 anni anche per l'acquirente, Maurizio Rilande


VENEZIA - (gp) Confermata la condanna a 4 anni di reclusione per spaccio. I giudici della Corte d'Appello di Venezia hanno revocato l’obbligo di firma rimettendo in libertà il barista 52enne di Spresiano Roberto Mosele e per il buttafuori pugliese di 53 anni Sergio Cariddi, residente a Riese Pio X, ma confermando il giudizio di primo grado. erano accusati di aver venduto un chilo e 400 grammi di marijuana a Maurizio Rilande, anche lui condannato a 4 anni dal tribunale di Treviso. Gli arresti risalgono al novembre dello scorso anno quando i poliziotti friulani bloccarono Rilande, seguito da tempo, con un chilo di skunk. La droga era stata acquistata da Mosele e Cariddi. I due erano stati incastrati grazie all’azione di un infiltrato il quale, agendo sotto copertura per conto della polizia di Udine, aveva accompagnato lo scorso 28 ottobre 2010 Maurizio Rilande nel tragitto da Udine a Collalto di Susegana conclusosi con il suo arresto. Gli avvocati Stefania Bertoldi e Luigi Fadalti, che difendono Mosele e Cariddi, hanno già annunciato ricorso in Cassazione non appena verranno depositate le motivazioni della sentenza.