Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via il processo per omicidio colposo per la morte di albano Fraccaro

INVESTI' E UCCISE UN EX PUGILE, IN AULA IL 53ENNE ZHOU MEIXU

Il sinistro alle 22.30 del 15 aprile 2011 a Castelfranco Veneto


CASTELFRANCO VENETO - (gp) Prima udienza del procedimento penale a carico di Zhou Meixu, 53enne di origine cinese chiamato a rispondere dell'accusa di omicidio colposo. L'uomo, regolare in Italia da molti anni, era stato rinviato a giudizio lo scorso 2 marzo per aver travolto e ucciso l’ex campione di boxe Albano Fraccaro mentre si trovava in sella alla sua bici.

L’incidente risale al 15 aprile del 2011: erano da poco passate le 22.30 quando Fraccaro stava attraversando la strada regionale 53 all’altezza di via Poisolo a Castelfranco Veneto. Mentre si trovava quasi al centro della carreggiata, la Ford Escord guidata dal cinese lo centrò in pieno.

Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti (a cui seguiranno con ogni probabilità delle perizie tecniche disposte dal tribunale e dalle parti in causa), Fraccaro usciva da un incrocio secondario che si immette sulla strada regionale che collega Treviso a Vicenza. L'ex pugile doveva girare a sinistra per fare ritorno a casa e aveva attraversato la prima parte della carreggiata.

L'automobilista che proveniva da Vicenza, probabilmente per il buio e non tanto per la velocità, non si sarebbe accorto della presenza del ciclista e non sarebbe riuscito a evitarlo. L’anziano era stato caricato sul cofano dell'auto e scaraventato molti metri più avanti.

Per Fraccaro purtroppo non c’era stato scampo: i traumi riportati in seguito all'impatto lo avevano in pratica ucciso sul colpo nonostante le cure degli operatori sanitari del Pronto soccorso dell’ospedale San Giacomo di Castelfranco, arrivati sul posto in una manciata minuti.

A distanza di un paio di giorni dalla tragedia la Procura aveva disposto una perizia sull’incidente per chiarirne l’esatta dinamica e in particolare sul fatto che la bici di Fraccaro fosse dotata o meno di fanale. L'esito positivo dell'accertamento spinse il gup a rinviare a giudizio l'uomo, visto che dalle prime ricostruzioni del sinistro sarebbe proprio l'imputato dalla parte del torto.