Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, l'episodio venerdì mattina alla Cassa Popolare di Vicenza in via Brenta

"HO UNA BOMBA, DAMMI I SOLDI" MANETTE AL BANDITO-BIKER

In cella un 43enne, Danilo Cappelletto: è scappato dopo il colpo fallito


CASTELFRANCO - (nc) E' entrato in banca a volto scoperto, calzando solo un paio di occhiali da sole: in mano una borsetta con un misterioso pacco che ha posato sul bancone. “Qui dentro c'è una bomba, dammi i soldi”: a quelle parole del rapinatore la donna allo sportello è rimasta “come pietrificata”, racconterà in seguito, tanto che il bandito solitario è uscito, ha inforcato la sua moto Honda Custom e si è allontanato. L'episodio è avvenuto venerdì mattina poco dopo le 10 alla filiale della banca popolare di Vicenza di via Brenta, a Castelfranco. La fuga del goffo rapinatore-bombarolo è durata pochissimo: qualche minuto dopo i carabinieri fermeranno la moto del bandito lungo la circonvallazione est. La targa era stata “taroccata” con del lucido da scarpe. Tutto inutile: le telecamere interne all'istituto di credito non lasciavano adito a dubbi sull'identità del malvivente. Si tratta di Danilo Cappelletto, 43 anni di San Giorgio in Bosco, ex artigiano, divorziato e con due figli: già nel 2003 venne arrestato per due colpi, messi a segno con la stessa tecnica e andati a buon fine, nelle province di Vicenza e Venezia. All'interno del finto pacco bomba i carabinieri hanno trovato una scatola con un servizio di bicchieri. Cappelletto ha raccontato di vivere in uno stato di grave indigenza dovuto ai numerosi debiti contratti con le banche, un “buco” di quasi 40mila euro.