Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fascicolo in procura per l'infortunio sul lavoro costato la vita al 47enne Ruhi Abazi

CROLLA LA COPERTURA IN ETERNIT E MUORE, APERTA UN'INCHIESTA

Accertamenti sulle misure di sicurezza e sull'operato dei sanitari


RESANA – (gp) L'infortunio sul lavoro mortale di Resana finisce sotto inchiesta. Trattandosi di un atto dovuto, al momento non ci sono persone iscritte nel registro degli indagati in attesa degli esiti degli accertamenti dei carabinieri e dello Spisal, ma l'ipotesi di reato c'è ed è quella di omicidio colposo. L'obiettivo è quello di capire cosa sia successo nel cantiere di via Molinella 25, presso l'azienda agricola di Mario Peron. Al momento l'unica cosa certa è che Ruhi Abazi, operaio macedone di 47 anni, è morto dopo essere caduto da un'altezza di sei metri mentre con il suo titolare stava facendo un sopralluogo per la bonifica della copertura in eternit di una struttura che, dismessa da tempo, è destinata a divenire un allevamento di pollame. Il dipendente della Eurostrutture di Monselice si è schiantato al suolo dopo che il tetto in amianto ha ceduto. L'uomo si è rialzato subito, facendo pensare che nulla di grave fosse accaduto. Trasportato all'ospedale di Camposampiero per precauzione, il 47enne è invece deceduto poco dopo per un'emorragia interna. Anche l'operato dei sanitari passerà sotto la lente d'ingrandimento degli inquirenti, per capire se ci siano state o meno negligenze e se le procedure d'intervento siano state rispettate.