Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La mobilitazione indetta dalla Cgil in case di cura e centri di riabilitazione

SCIOPERO NELLA SANITÀ PRIVATA UN MIGLIAIO DI ADDETTI COINVOLTI

Al centro della protesta orario di lavoro e stipendi dei nuovi assunti


TREVISO - (mz) Anche nella Marca, il personale delle strutture sanitarie private incrocerà le braccia mercoledì 12 dicembre aderendo allo sciopero nazionale proclamato dalla Funzione Pubblica Cgil. “Sono anni che le maggiori associazioni dei datori di lavoro, non solo non rinnovano i contratti nazionali ma, paventando tagli occupazionali, fanno di tutto per stipulare nuovi contratti che prevedono salari inferiori a quelli esistenti a fronte di incrementi di orario di lavoro”, ha dettoi Maurizio Sammartino della segreteria provinciale del sindacato di categoria In particolare la Cgil contesta il passaggio da 36 a 38 ore settimanali, senza nessun adeguamento alla retribuzione, previsto dal nuovo contratto (che l'organizzazione non ha firmato) e la disparità economica tra il personale già in servizio e gli assunti dal 1 gennaio 2013. Da una prima stima, pare che due operatori di pari livello e con le medesime professionalità potrebbero percepire anche 200 euro mensili di differenza. La mobilitazione non coinvolge solo i vari centri del “La Nostra Famiglia”, ma anche il San Camillo di Treviso, la Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier, l’Arep e altri centri di servizi ospedalieri e sanitari della Marca, per un totale di circa un migliaio di lavoratori del settore.