Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nuova realtà da 10 milioni di fatturato e 43 dipendenti

NASCE AD ODERZO LA TERZA MAGGIORE INDUSTRIA DI ABRASIVI IN ITALIA

Lba sorta dalla fusione della medesima ditta con la Abratech di Meduna


ODERZO - E' la terza realtà italiana nel campo degli abrasivi e rappresenta uno di primi esempi riusciti di fusioni tra aziende. Con quasi 10 milioni di fatturato ed una quota di mercato pari all'11,2%, Lba sale sul podio italiano del settore. La nuova società, che conta 43 dipendenti, è specializzata nella produzione e conversione di abrasivi flessibili, paste abrasive e prodotti industriali per il confezionamento, per il settore dell'automobile, del legno e dei laccati, dei metalli, del cuoio e della calzatura, con un portafoglio di circa 1.400 clienti. Il grosso del mercato è in Italia, ma l'export, oggi al 24% del giro d'affari, è in crescita, puntando ad entrare in nuovi mercati, come Emirati Arabi Uniti e Germania. Particolarità, Lba è sorta (atto di nascita ufficiale lo scorso 12 dicembre, operativa dal 7 gennaio) dall'aggregazione tra due aziende trevigiane: l'omonima Lba di Oderzo e la Abratech di Meduna di Livenza, che ora detengono ciascuna il 50% del capitale della nuova realtà e si sono spartite equamente anche i posti in cda. Una scelta dettata non da contingenti ragioni di bilancio - le due imprese godevano entrambe di buona salute -, ma da una visione a lungo termine per meglio affrontare un mercato in forte trasformazione come spiega Mirco Longo, nuovo direttore vendite e marketing. Ora è pronto un piano di investimenti da un milione e mezzo di euro e si sta completando il nuovo stabilimento: i vertici di Lba lanciano anche un appello alle amministrazioni locali per velocizzare i tempi delle autorizzazioni per realizzare la nuova ala da 2.500 metri quadri.

Le due imprese nel percorso di fusione anche Unindustria Treviso, tramite il suo apposito consorzio Unint: dal 2004, l'associazione ha seguito una sessantina di progetti di integrazione tra aziende a vari livelli.


Galleria fotograficaGalleria fotografica