Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via il processo a carico di un 46enne di Riese Pio X, accusato anche di ingiurie

AVVOCATO TRASCINA IN TRIBUNALE UN SUO EX CLIENTE PER STALKING

L'avvocato Simone Marian, costituitosi parte civile, vuole i danni


MONTEBELLUNA – (gp) Trascina in tribunale un suo cliente per stalking, molestie e ingiurie. Si è aperto a Montebelluna, di fronte al giudice Christian Vettorazzo, il processo a carico di un 46enne di Riese Pio X, chiamato a difendersi dalle accuse mosse contro di lui dall'ormai suo ex legale, l'avvocato Simone Marian, costituitosi parte civile con l'avvocato Daniele Panico per chiedere un risarcimento dei danni morali subiti. In aula si tornerà a novembre, giorno in cui verranno ascoltati i testi del pubblico ministero Francesca Torri. Stando a quanto contestato dalla Procura di Treviso, i fatti sarebbero iniziati mentre l'avvocato Marian assisteva l'imputato in una causa civile presso il tribunale di Castelfranco Veneto. Per motivi rimasti ignoti sia agli inquirenti che alla parte offesa, l'imputato avrebbe iniziato a tormentare il suo legale. Tra il 10 e il 21 giugno 2010 il 46enne, via sms, avrebbe iniziato a offendere il legale e, chiamandolo poi al cellulare, lo avrebbe accusato di truffa, di aver falsificato dei documenti e anche la firma di un giudice. In più, stando la capo d'imputazione, lo avrebbe minacciato dicendogli di “stare attento a cosa faceva e a cosa scriveva”. Il 46enne si sarebbe reso inoltre protagonista di una tempesta di telefonate mute ed sms vuoti, tanto da spingere il legale, che nel frattempo aveva rinunciato al mandato per la causa civile in corso all'epoca, a denunciarlo alle autorità per porre fine a quella situazione.