Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La dermopigmentazione per donne sottoposte a mastectomia

LA VENEZIANA RITA MOLINARO PREMIATA AL "ROMA INTERNATIONAL ESTETICA 2013"

La ricerca sviluppata in collaborazione con Ulss 9 e Lilt Treviso


TREVISO - L’estetista dermopigmentatrice Rita Molinaro si è aggiudicata il premio “Roma International Estetica 2013”. Un riconoscimento che la specialista veneziana ha conseguito grazie al successo della ricerca, e della successiva applicazione, di un innovativo metodo di dermopigmentazione del complesso areola-capezzolo sulle donne sottoposte a mastectomia, realizzato in collaborazione con il Centro di senologia e l’Unità Operativa di Chirurgia Plastica dell’Azienda ULSS 9 di Treviso e la sezione trevigiana della LILT.

La professione della Molinaro consiste nel migliorare gli esiti estetici dell’intervento e quindi nel regalare nuova sicurezza alle donne operate di mastectomia, evitando di procurare loro ulteriore dolore e deturpamento in fase post operatoria. Le attrezzature e i pigmenti utilizzati sono frutto della sua personale ricerca, valutata e avvallata da dermatologi, oncologi, chirurghi senologi che hanno potuto accertare l'assenza di interferenze nella diagnostica senologica. Lo studio, eseguito in quattro anni su 130 pazienti, con circa 260 trattamenti, non ha mai rilevato nemmeno una singola complicanza.

L’Ospedale di Treviso è il primo in Italia ad integrare una dermopigmentatrice nel percorso oncologico di una donna operata di tumore al seno. “Questo riconoscimento è importante soprattutto perché ci dà la possibilità di far conoscere a tutte le donne l’esistenza di una realtà così ben strutturata come la multidisciplinare breast unit di Treviso – afferma Rita Molinaro - e dire loro che esiste un percorso alternativo di guarigione, che le porterà a guardarsi di nuovo serenamente davanti ad uno specchio. Così insieme possiamo accompagnare e sostenere la donna nel concludere il proprio difficile percorso di guarigione con un sorriso.”

 

Rita Molinaro inizia la sua carriera negli ospedali del Veneto nel 1998, dedicandosi a corsi di trucco per clown ospedalieri. Volge poi la sua attenzione anche alla ricerca del riconoscimento della professione di micro pigmentazione clinica per le donne che hanno subito tumori al seno, creando una procedura sicura in collaborazione con la LILT di Treviso che nel 2010 trova i sostegno

con il Centro di Senologia dell’ULSS 9 (Breast Unit).