Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Preganziol, pendeva nei suoi confronti un ordine di carcerazione e 48 denunce

AUTO FATTE SPARIRE E ALBERGHI A SCROCCO, ARRESTATA DALLA POLIZIA

Micaela Tosato, 49enne, era ospite al Gromit house di SambughŔ


PREGANZIOL - Nel corso della sua lunga carriera da "truffatrice seriale", aveva accumulato numeri da record: 48 denunce per truffa, appropriazione indebita, insolvenza fraudolenta e soprattutto un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Verona per furto aggravato ma mai finora eseguito. Ad arrestare questa vera e propria artista del raggiro, la 49enne veronese Micaela Tosato, sono stati domenica mattina gli agenti delle volanti della polizia. La donna era ospite da qualche giorno in una casa per vacanze di Sambughè, la "Gromit house". Ben vestita, dal fare distinto e con al seguito ben sette cani bassotto: non aveva davvero l'aspetto di una truffatrice di professione. La sua "vacanza" nella Marca si è conclusa nel peggiore dei modi: ora si trova reclusa presso il carcere della Giudecca di Venezia. Una pattuglia della polizia aveva intercettato e seguito la donna sabato sera mentre si aggirava per il centro storico al volante di una Renault Capture: proprio il mezzo ha insospettito gli agenti che lo hanno seguito fino alla casa-vacanza. Nel frattempo, dal numero di targa, la polizia è risalita all'origine della vettura: si trattava di un'auto di cortesia di una concessionaria di Mestre. Il titolare dell'autosalone ha raccontato di aver dato in prestito quella vettura ad una donna che aveva qualche giorno prima firmato il contratto di acquisto di un mezzo, non ancora disponibile. Dai dati dell'acquirente gli investigatori sono risaliti alla truffatrice. Con questa tecnica Micaela Tosato era già riuscita in passato a far sparire altri mezzi. Lo stesso albergo di Preganziol era destinato ad essere raggirato: in decine di casi la 49enne era riuscita a non pagare il conto delle stanze prese in affitto, spesso fingendo che la sua tessera bancomat non funzionasse. L'episodio che ha portato la Procura di Verona ad emettere un ordine di carcerazione risale a qualche tempo fa quando, in un hotel del veronese, Micaela Tosato fece sparire dall'appartamento preso in affitto una tv, un decoder ed un vaso. Ovviamente senza pagare il conto.