Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fascicolo iscritto a modello 45, a carico di ignoti non costituente notizia di reato

LA PROCURA APRE UN'INCHIESTA SULLA MORTE DI RENZO GOBBO

Si cerca l'uomo che ha lanciato l'allarme prima di darsi alla fuga


TREVISO – (gp) La Procura di Treviso ha aperto un'inchiesta sulla morte improvvisa di Renzo Gobbo, l'immobiliarista 50enne trovato senza vita sul divano della sua casa di via Piave al civico 17. Si tratta di un fascicolo iscritto a modello 45, ovvero a carico di ignoti non costituente notizia di reato. Quanto basta però per poter disporre gli accertamenti necessari per identificare l'uomo, probabilmente un amico della vittima, che dopo aver lanciato l'allarme con il cellulare di un passante è scappato, facendo perdere le proprie tracce. A suo carico non è stata mossa nessuna accusa, per questo gli inquirenti lo invitano a presentarsi spontaneamente per chiarire quanto successo. Di certo c'è che all'arrivo dei sanitari del Suem 118 Renzo Gobbo era già morto, probabilmente colto da un malore fatale, e sul suo corpo non sono stati riscontrati segni di violenza. Gli inquirenti, da quanto filtra nei corridoi del terzo piano del palazzo di giustizia di Treviso, si sarebbero presi 24 ore di tempo per permettere di individuare l'uomo che ha chiamato i soccorsi e che sarebbe stato in compagnia della vittima al momento del decesso. Solo in seguito potrebbero disporre l'autopsia per rendere più chiari i contorni della morte del 50enne, che al momento lasciano aperti più scenari anche se l'ipotesi sembra essere solo e soltanto quella del malore.