Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fascicolo iscritto a modello 45, a carico di ignoti non costituente notizia di reato

LA PROCURA APRE UN'INCHIESTA SULLA MORTE DI RENZO GOBBO

Si cerca l'uomo che ha lanciato l'allarme prima di darsi alla fuga


TREVISO – (gp) La Procura di Treviso ha aperto un'inchiesta sulla morte improvvisa di Renzo Gobbo, l'immobiliarista 50enne trovato senza vita sul divano della sua casa di via Piave al civico 17. Si tratta di un fascicolo iscritto a modello 45, ovvero a carico di ignoti non costituente notizia di reato. Quanto basta però per poter disporre gli accertamenti necessari per identificare l'uomo, probabilmente un amico della vittima, che dopo aver lanciato l'allarme con il cellulare di un passante è scappato, facendo perdere le proprie tracce. A suo carico non è stata mossa nessuna accusa, per questo gli inquirenti lo invitano a presentarsi spontaneamente per chiarire quanto successo. Di certo c'è che all'arrivo dei sanitari del Suem 118 Renzo Gobbo era già morto, probabilmente colto da un malore fatale, e sul suo corpo non sono stati riscontrati segni di violenza. Gli inquirenti, da quanto filtra nei corridoi del terzo piano del palazzo di giustizia di Treviso, si sarebbero presi 24 ore di tempo per permettere di individuare l'uomo che ha chiamato i soccorsi e che sarebbe stato in compagnia della vittima al momento del decesso. Solo in seguito potrebbero disporre l'autopsia per rendere più chiari i contorni della morte del 50enne, che al momento lasciano aperti più scenari anche se l'ipotesi sembra essere solo e soltanto quella del malore.