Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il figlio della cuoca che l'ha inventato: "Rispettare la ricetta originale"

LA BATTAGLIA PER IL TIRAMISÙ DOC APPASSIONA ANCHE GLI INGLESI

Articoli su Guardian e Daily Telegraph dopo le richieste di tutela di Zaia


TREVISO - La decisione del presidente del Veneto, Luca Zaia, di avviare il processo che conduca il tiramisù trevigiano al riconoscimento di STG (Specialità territoriale garantita) ha avuto ampia eco sui giornali britannici, sempre piuttosto attenti all'enograstronomia made in Italy.

Il Guardian, nella sua versione on line, dedica alla vicenda un lungo articolo del corrispondente da Roma, Tom Kington, dal titolo: "Salvate il tiramisù".

Dopo aver ricordato le mille versioni del tiramisu a livello internazionale, in particolare quella con le fragole (che evidentemente in Gran Bretagna va per la maggiore), e aver paragonato il dolce ad altri prodotti italiani che a causa di una scarsa tutela sono stati clonati sui mercati mondiali e hanno visto il loro storico brand screditato da contraffazioni, il giornalista intervista Zaia e Carlo Campeol. Il ristoratore, patron delle Beccherie e figlio di Alba, la cuoca che secondo una delle più accreditate tradizioni nel 1970 inventò il celeberrimo dolce, si scaglia contro chi tradisce la ricetta canonica con altri ingredienti, come appunto fragole o liquori: "Quello non è tiramisù – dichiara Campeol -, dobbiamo codificare gli ingredienti per impedire che lo rovinino per sempre".

Anche il Daily Telegraph, altra prestigiosa testata inglese, interviene sul tema con un articolo dal titolo "Treviso rivendica il tiramisù” firmato dal corrispondente da Roma Nick Squires. Dopo aver ricordato gli ingredienti della ricetta, il Telegraph da' voce al governatore del Veneto che conferma: "Stiamo per presentare un dossier per avere la certificazione che il tiramisù e' un tipico dolce trevigiano - dice Zaia - anche per combattere le tante, troppe imitazioni".