Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'apertura neozelandese si dice felice di essere a Treviso e pronto a giocare

E' ARRIVATO BERQUIST, L'ULTIMO TASSELLO PER IL NUOVO BENETTON

"Fisicamente sono ok ma ancora emozionato per l'arrivo di Marley"


TREVISO - Con l'arrivo di Matt Berquist si è completato il Benetton edizione 2013-2014. L'apertura neozelandese, all'occorrenza anche estremo e trequarti, ha 30 anni, 1.82, è giunto a Treviso sabato notte da Biarritz, dove ha giocato l'ultima stagione. Prima di essere in Francia aveva militato nel Leinster. "Purtroppo alla mia seconda partita ho subito un grave infortunio, ma ora sono pienamente recuperato e pronto a mettermi in gioco ed a disposizione della mia nuova squadra, per la quale sono molto felice di giocare. Lo standard del rugby europeo, per quanto ho visto del RaboDirect PRO12 con Leinster ed in Heineken Cup con Biarritz, è molto alto e simile a quello neozelandese. Ho visto squadre che amano giocare e muovere molto palla, che forse è comunque una caratteristica che è in comune tra i due tipi di rugby di cui ho avuto esperienza. Mi considero un giocatore che ama correre palla in mano, ma anche con discrete percentuali al piede e quindi non mi dispiace prendermi responsabilità e piazzare."

Il 5 agosto la moglie Donika gli ha regalato il primogenito, Marley. "Nome scelto da mia moglie, non c'è alcuna relazione con il cantante reggae. E' una grandissima emozione, ma anche una fortuna essere qui adesso. Dopo alcune settimane, riesco finalmente a dormire per otto ore di fila. L'altra sera, quando ho incontrato Franco Smith e Marius Goosen scherzavamo anche sul fatto che sembra esserci qualcosa nell'aria da queste parti, visto l'alto numero dei bambini nati tra i miei compagni di squadra."

Berquist potrebbe esordire già venerdì sera nell'amichevole a Monigo contro il Petrarca.