Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso: la squadra mobile era riuscita ad attribuire ai banditi il blitz in via Boiago

BANDA DELLE RAPINE AGLI ANZIANI, CACCIA AD ALTRI DUE COMPLICI

Uno degli arrestati confessa anche i colpi di San Trovaso e Paese


TREVISO - Preganziol, Paese e Treviso: tre rapine ai danni di altrettanti anziani messe a segno, quasi certamente, da un unico gruppo criminale formato da giovani rapinatori stranieri senza scrupoli. La squadra mobile della Questura di Treviso ha stretto le manette ai polsi di due componenti della banda: il 25enne romeno Gabriel Emanuel Farcas ed il 18enne croato Radoslav Kostic, residente a Fontane di Villorba. Ad incastrarli le testimonianze, la lucida descrizione della vittima del colpo in via Boiago per cui sono finiti in cella, ed alcune fonti confidenziali che avrebbero indicato come il bottino del colpo fosse stato già ricettato. I due sono stati posti in stato di fermo nella mattinata di mercoledì, si trovavano entrambi all'interno dell'abitazione del 18enne, ed oggi il gip Umberto Donà ha convalidato l'arresto su richiesta del pm Gabriella Cama. Il gip si è inoltre riservato in merito alla richiesta di arresti domiciliari presentata dai legali degli indagati. Attualmente si trovano rinchiusi nel carcere di Santa Bona. Kostic ha ammesso le sue responsabilità di fronte agli investigatori per quanto riguarda la rapina del 28 agosto in via Boiago a Treviso. Durante l'interrogatorio di convalida del fermo il 18enne avrebbe confermato il suo coinvolgimento anche per quanto riguarda le altre due rapine, riferendo anche di altri due complici, connazionali, che assieme a Farcas avrebbero partecipato ai colpi. Nelle prossime ore si attendono ulteriori novità.

Galleria fotograficaGalleria fotografica