Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, incastrati da un testimone che li ha notati nei pressi di un bar con le opere

I LADRI D'ARTE? IL PORTINAIO E UN OSS DELL'OSPEDALE CA' FONCELLO

Nei guai un 49enne e 53enne, delle tele ancora nessuna traccia


TREVISO - Si sono definitivamente chiuse le indagini della squadra mobile della Questura di Treviso sulla sparizione di tre tele del pittore Riccardo Licata, trafugate tra il 15 ed il 31 luglio scorso all'interno del reparto di cardiologia del Ca' Foncello. Ad essere denunciati per furto l'esecutore materiale, G.I., un operatore socio sanitario trevigiano di 49 anni, in servizio presso il reparto. L'uomo ha confessato le sue responsabilità ed ha indicato agli investigatori anche il nome di colui che gli aveva commissionato il furto: si tratta di uno dei portinai del Ca' Foncello, F.L., un 53enne trevigiano. A tradire i due ladri d'arte è stata la loro poca prudenza: la consegna dei quadri dalle mani del ladro a quelle del committente del furto è avvenuta nei pressi di un bar della periferia trevigiana, sotto lo sguardo attento di un testimone che ha riferito alla polizia quanto aveva visto in prima persona. Inoltre la squadra mobile ha potuto contare sulla collaborazione di alcune persone a cui era stato proposto l'acquisto delle tele. La sorte delle opere d'arte, del valore di circa 10mila euro, resta per ora un mistero: i quadri non sono stati più ritrovati e non si esclude possano essere stati distrutti dal portinaio. Lui, il “regista” di questa operazione, per ora nega ogni addebito e continua a dichiararsi innocente; le prove contro di lui però sono schiaccianti. Per entrambi l'azienda Ulss9 prenderà ora provvedimenti disciplinari: il licenziamento è un'eventualità più che mai probabile.

Galleria fotograficaGalleria fotografica