Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Cgil accusa: "In realtà, le assunzioni saranno pochissime"

NIENTE CONTRATTO DEFINITIVO DELUSIONE PER 500 PRECARI

Il governo ha varato la stabilizzazione nelle Pubbliche amministrazioni


TREVISO - I lavoratori precari delle Pubbliche amministrazioni della Marca rischiano di subire una cocente delusione: nei giorni scorsi il decreto sul settore varato dal governo, è stato fatto passare come trasformazione di contratti a tempo in assunzioni definitive. La situazione riguarda almeno 500 addetti nella Marca. La realtà è ben diversa, spiega Ivan Bernini, segretario provinciale della Funzione pubblica Cgil: “Sono bastati pochi giorni per verificare e comprendere che in realtà il provvedimento inopportunamente chiamato dal Governo “Stabilizzazione dei precari delle Pubbliche Amministrazioni” non corrisponde al suo significato letterale. L’unica possibilità stabilita da quel provvedimento, ma che poi non è una novità per le Pubbliche Amministrazioni, sta nella proroga dei contratti a termine".  Non ci sarà alcuna stabilizzazione, attacca il sindacato, sono dei possibili concorsi, i cui vincitori potrebbero essere inseriti negli organici in base alle quote già stabilite a suo tempo: "Considerando che la normativa in materia di assunzioni non si è sbloccata di una virgola - conferma Bernini -, nel Trevigiano le possibilità di dare una risposta occupazionale a questi lavoratori sono legate al lumicino”.

E se poche speranze possono nutrire i lavoratori con contratti a termine, ancor meno sono quelle per le centinaia di persone che lavorano negli uffici pubblici trevigiani con contratti a progetto o con rapporti libero professionali "che in realtà - conclude Bernini - nascondono lavoro dipendente".