Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il futuro capitano dell'Olimpia, ex Benetton, si confessa dopo gli Europei

ALE GENTILE: "TREVISO ╚ IL MIO PRIMO AMORE, NON SI SCORDA MAI"

"In Slovenia mi ha fatto piacere incontrare tanti vecchi amici trevigiani"


TREVISO - Il primo amore non si scorda mai. E per Alessandro Gentile il primo amore si chiama Benetton o, se si preferisce, Treviso. Gentile è stato uno dei protagonisti nell'Italia della pallacanestro agli ultimi Europei in Slovenia, laddove ha ritrovato altri ex della Benetton sparsi in varie squadre. "E' vero, così come mi capita spessissimo in campionato o in Eurolega, anche in Slovenia di gente che ha avuto a che fare con Treviso ce n'era parecchia e molti li ho incontrati sul campo, come coach Repesa, il mio amico Motjeunas, Markovic, Lorbek e tanti altri, così come nello staff azzurro c'e' Cuzzolin. Fa un po' strano pensare che Treviso non c'e' più nel grande basket, ma tutti questi ex che con orgoglio portano il nome, il marchio di fabbrica, di Treviso nel cuore fanno capire di cosa sia ancora il nome di questa città nel mondo del basket, a tutti i livelli."

Per te sarà una stagione importante, dopo un bellissimo Europeo sarai capitano a Milano, non male come impegno per te che devi ancora fare 20 anni: "Sarà una stagione molto importante per me, non lo nego. Purtroppo ho ancora l'amaro in bocca per come è andata in Slovenia, potevamo fare di più anche se la concorrenza era molto forte, comunque abbiamo fatto vedere buone cose e sono convinto che l'Italia in futuro potrà solo migliorare con questo gruppo e con quelli che non hanno potuto partecipare e puntare in alto. La fascia di capitano a Milano sarà una grande responsabilità e uno stimolo per crescere ancora e fare bene sul campo con la squadra e centrare i nostri obiettivi."

E Treviso intanto riparte dalla DNB: "Sono contentissimo che TVB possa ripartire da un campionato nazionale dopo la Promozione, e farlo con giocatori forti e legati alla città che sono convinto faranno un bel campionato. Molti li conosco, da Cazzolato a Gatto, Prandin, Maestrello, sono bravi ragazzi e ottimi giocatori. Secondo me la società sta lavorando molto bene, facendo un gradino alla volta senza rischiare di trovarsi subito troppo in alto e magari bruciarsi. Così Treviso Basket potrà consolidarsi e nel giro di qualche anno tornare dove merita e magari giocare la Serie A al Palaverde. Io faccio un grande in bocca al lupo a tutti e spero che il pubblico e la gente di Treviso continuino a stare vicini alla squadra. A Treviso c'e' un pubblico competente e appassionato e conto che saprà apprezzare gli sforzi fatti da Vazzoler, Pittis, Coldebella, Iaco e compagnia per mantenere il basket a Treviso. Mi terro' sempre informato, amici a Treviso ne ho ancora tanti e qualche volta passo di lì a trovarli...buon campionato e forza TVB!"